Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
17-06-19

dunarea 2019 2020

 

La convocazione dell’odierno consiglio comunale riveste una particolare importanza in quanto vedrà l’approvazione delle tariffe palazzo comunaleinerente i tributi comunali per l’anno 2019. Giungiamo a questo consiglio con l’ormai comprovata strategia, da parte dell’amministrazione Dipietro, dell’urgenza e dell’emergenza, una strategia attuata sin dal suo insediamento la quale ha come unico scopo quello di non permettere alle forze politiche un’analisi complessiva della materia ed altresì la valutazione e l’attuazione delle successive determinazioni. Si procede esautorando il consiglio comunale delle proprie prerogative, esclusive in materia di tasse e tributi. Ciononostante il gruppo del Partito Democratico non intende sottrarsi al dibattito e si stà già attivando per elaborare una proposta che porti una riduzione delle tariffe in discussione ovvero TARI, IMU, addizionale IRPEF che si aggira intorno al 15%. Siamo convinti che in un momento difficile come quello attuale, dove nonostante i proclami del Sindaco Dipietro, il quale millanta azioni ed opere a vantaggio della città, una classe dirigente responsabile deve alleggerire il carico fiscale alla cittadinanza. Questa comunità, gli ennesi non possono in alcun modo sostenere la pressione fiscale imposta dalla giunta Dipietro ed alleati, i quali dopo 4 anni ci consegnano una città in enormi difficoltà. Il commercio è in ginocchio, quei pochi turisti che si avventurano nella nostra città devono fare i conti con strade dissestate o addirittura completamente impercorribili, i residenti del centro storico lamentano la mancanza di parcheggi, il settore dell’agricoltura e zootecnia è stato dimenticato, le strade extraurbane sono in uno stato pietoso ed alcune ricettacolo di rifiuti, la popolazione demografica continua a scendere, le politiche sociali sono ostaggio dell’arroganza di un assessore. Dinanzi a questo quadro di difficile soluzione abbiamo scelto di fornire un po’ di ossigeno alla cittadinanza, presentando una manovra che potrà lasciare nelle tasche dei nostri concittadini circa 1 milione di euro. Auspichiamo che tale proposta venga accolta dall’intero consiglio comunale.

Il Capogruppo PD al consiglio comunale

Paolo Timpanaro

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Commenti   

0 #1 Alberto dottore 2019-03-29 13:19
Consigliere Timpanaro... che dire: meglio “urgenza ed emergenza” dell’amministra zione DiPietro che la “nullafacenza” a cui la giunta che lei sosteneva ci ha abituato.
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Bilancio: M5S Enna: “l’apertura di Dipietro serve solo ad ottenere la maggioranza”

Bilancio: M5S Enna: “l’apertura di Dipietro serve solo ad ottenere la maggioranza”

Con l'ultimo bilancio previsionale, ancora una volta  l’Amministrazione Dipietro ha dimostrato di essere aperta solo con chi ha contrattato per...

Bilancio: Pd “assieme a 5Stelle e Patto per Enna stiamo lavorando per dare più servizi alla città”

 Bilancio: Pd “assieme a 5Stelle e Patto per Enna stiamo lavorando per dare più servizi alla città”

  La discussione inerente il bilancio previsionale 2019 affrontata ieri in consiglio comunale ha visto il ripetersi, per l’ennesima volta, delle...

Potenziare l’insegnamento dell’Educazione civica come strumento di legalità

Potenziare l’insegnamento dell’Educazione civica come strumento di legalità

Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani, visto l’inizio dei lavori al Senato, previsto per giorno 13 giugno,...

L’esperienza del fallimento dell’ATO Ennaeuno non ha insegnato nulla. Si continuano a violare le leggi

L’esperienza del fallimento dell’ATO Ennaeuno non ha insegnato nulla. Si continuano a violare le leggi

  L’amministratore della Progitec Srl è stato arrestato unitamente al sindaco di San Pietro Clarenza, mentre agli arresti domiciliari sono stati...