Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
18-06-19

dunarea 2019 2020

 Dopo l'arresto di un giovane immigrato nigeriano per spaccio di sostanze stupefacenti si registra un intervento dei consiglieri lega salvinicomunali della Lega.

“É questa l'accoglienza a cui dovremmo rassegnarci?

Molte di queste "risorse" che ogni giorno incontriamo in strada, che avvicinano i nostri figli sono in realtà dei malviventi, degli spacciatori di droga che si insinuano nel cuore della nostra comunità mascherati da poveri migranti che fuggono dalla guerra. Intervengono cosi i due consiglieri comunali della Lega Saverio Cuci e Giuseppe Savoca nel commentare il nuovo arresto di un giovane immigrato nigeriano per spaccio di sostanze stupefacenti.

L'immigrato in questione non solo praticava l'accattonaggio ai carrelli della spesa di un noto supermercato di Enna Bassa ma contestualmemte spacciava droga indisturbato.

Paradossale è altresì il fatto che essendo stato, al momento sottoposto agli arresti domiciliari presso il centro di accoglienza di Pergusa, continuerà ad usufruire dell'accoglienza a carico degli Italiani . Lo stesso centro di accoglienza che nel mese di agosto scorso aveva visto alcuni ''ospiti'' rendersi responsabili dei reati di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti .  Rimarcando la gravità di questi episodi occorsi nella nostra città, si evidenzia che grazie alla fermezza delle politiche della Lega in materia di immigrazione clandestina gli sbarchi sono stati pressoché azzerati e di conseguenza il flusso della ''delinquenza di importazione''. 

Il nostro ringraziamento va alle forze dell'ordine per il fondamentale lavoro di controllo e vigilanza del territorio che quotidianamente svolgono.”

Saverio Cuci - Giuseppe Savoca consiglieri comunali

Lega Salvini Premier al comune di Enna

 

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Commenti   

-2 #1 Eugenio.d 2019-03-12 10:19
Ancora una volta Cuci e Savoca non perdono occasione...

Anziché domandarsi per quale motivo al centro di accoglienza di Pergusa (che fruisce dei denari dei cittadini) si hanno spesso notizie di questo tipo, annunciano che l'accoglienza, grazie a Salvini, è diminuita.

Non sarebbe più utile capire quali attività la cooperativa che gestisce il centro di accoglienza mette in atto ogni giorno?
Com'è possibile che questi ospiti vadano vagabondando a destra e manca commettendo anche illeciti? Non dovrebbe esserci del personale adibito ad un minimo di sorveglianza? Un supporto psicologico, delle attività istruttive magari?

Insomma, questo centro di accoglienza, cosa fa?
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Bilancio: M5S Enna: “l’apertura di Dipietro serve solo ad ottenere la maggioranza”

Bilancio: M5S Enna: “l’apertura di Dipietro serve solo ad ottenere la maggioranza”

Con l'ultimo bilancio previsionale, ancora una volta  l’Amministrazione Dipietro ha dimostrato di essere aperta solo con chi ha contrattato per...

Bilancio: Pd “assieme a 5Stelle e Patto per Enna stiamo lavorando per dare più servizi alla città”

 Bilancio: Pd “assieme a 5Stelle e Patto per Enna stiamo lavorando per dare più servizi alla città”

  La discussione inerente il bilancio previsionale 2019 affrontata ieri in consiglio comunale ha visto il ripetersi, per l’ennesima volta, delle...

Potenziare l’insegnamento dell’Educazione civica come strumento di legalità

Potenziare l’insegnamento dell’Educazione civica come strumento di legalità

Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani, visto l’inizio dei lavori al Senato, previsto per giorno 13 giugno,...

L’esperienza del fallimento dell’ATO Ennaeuno non ha insegnato nulla. Si continuano a violare le leggi

L’esperienza del fallimento dell’ATO Ennaeuno non ha insegnato nulla. Si continuano a violare le leggi

  L’amministratore della Progitec Srl è stato arrestato unitamente al sindaco di San Pietro Clarenza, mentre agli arresti domiciliari sono stati...