Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
22-04-19

dunarea 2019 2020

 

La Fillea Cgil di Enna accoglie positivamente la notizia di stampa che annuncia il finanziamento da parte della Regione Siciliana di strada dissestata8 interventi per 8,1 milioni di euro per cominciare a rimettere in sesto il disastrato reticolo della viabilità provinciale.

Ad alta voce possiamo dire – dichiara il Segretario Provinciale della Fillea Cgil di Enna Alfredo Schilirò - che il Sindacato Fillea Cgil di Enna ormai da diversi anni denuncia lo stato di degrado in cui versano le strade provinciali e con orgoglio possiamo affermare che anche noi abbiamo contribuito affinchè venissero finanziate delle somme per l’ammodernamento di importanti arterie ennesi.

Certamente , con questo intervento , non verrà risolta la problematica della crisi in edilizia e non verrà sconfitta la piaga della disoccupazione edile in quanto per affrontare questo annoso problema bisognerebbe investire non solo nella infrastrutturazione del territorio ,ma anche nella messa in sicurezza del territorio stesso, nella messa in sicurezza delle scuole, nella messa in sicurezza degli edifici pubblici, nell’abbellimento dei centri storici. Ma riteniamo che questo sia un passo in avanti.

Dunque , il governo e il parlamento , visto che i lavoratori edili non riescono a trovare lavoro e non riescono ad accumulare la contribuzione necessaria per andare in pensione , considerato che la legge Fornero ha spostato l’età pensionabile e la quota 100 non darà alcun beneficio a questa categoria di lavoratori , dovrebbero immettere sempre più risorse per infrastrutture e ammodernamento viario.

Ora, tuttavia – aggiunge il Segretario degli edili Schilirò – chiediamo alle istituzioni, ai funzionari preposti alla elaborazione delle procedure per l’inizio dei lavori, che si muovano celermente in modo da poter avviare nel più tempo possibile i lavori. Siamo ormai troppo stanchi di lentezze e di blocchi nelle procedure per la realizzazione dei cantieri edili. Viviamo nella terra delle grandi incompiute, viviamo nella terra delle grandi opere faraoniche , una per tutte la strada statale 117 , Nord Sud, la cosiddetta strada dei due mari. Questa importante arteria, aggiunge il Segretario degli edili della Cgil di Enna, è in costruzione da 60 anni, fu prospettata come una arteria di grande sviluppo per la Sicilia ma consentì tuttavia di svolgere la campagna elettorale a diversi notabili locali. In realtà la strada in cui oggi si stanno realizzando 2 lotti, ha visto negli anni fallire ben 5 ditte edili, e un grandioso dispendio di denaro pubblico. Considerato che le grandi opere non vengono realizzate, a nostro parere – dichiara Alfredo Schilirò – sarebbe opportuno non stravolgere il territorio tirando una linea diritta nella progettazione dove si ipotizza di realizzare grandi ponti, enormi gallerie ma si provveda a consolidare la vecchia S.S. 117 allargandola in alcune parti , rafforzandola in altre così che, si consentirà alle piccole imprese locali di lavorare e ai lavoratori edili di emanciparsi.

Chiediamo – conclude il Segretario degli edili della Fillea Cgil di Enna Schilirò – che si investa sulla

messa in sicurezza del territorio, come il consolidamento delle strade secondarie che collegano i piccoli centri storici, si investa sulla manutenzione delle strade esistenti consentendo altresì lo sblocco occupazionale in edilizia.

Tutte idee studiate, elaborate e proposte dalla CGIL attraverso il Piano del Lavoro nel 2013.

Alfredo Schilirò

Segretario Generale Fillea Cgil Enna

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

I lavori al Viale Diaz con il maltempo rischiano di essere vanificati

I lavori al Viale Diaz con il maltempo rischiano di essere vanificati

Nelle ultime settimane sono pervenute a mezzo stampa diverse iniziative volte a potenziare e riqualificare il centro storico della città...

Europee: dalla parte dell’umanità e non dalla parte dell’odio

Europee: dalla parte dell’umanità e non dalla parte dell’odio

Il 26 Maggio si vota per le elezioni europee, che, molti hanno definito le elezioni più importanti degli ultimi dieci...

Sostenibilità in che senso?

Sostenibilità in che senso?

Le scriventi associazioni, grate dell’invito pervenuto da Codesto Comitato per la partecipazione alla manifestazione di cui all’oggetto, nel declinare lo...

La lingua italiana e il dialetto ennese

 La lingua italiana e il dialetto ennese

Da diverso tempo viene usata la lingua inglese in ogni settore, sopratutto in politica, dove, non solo quando parlano in...