Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
22-04-19

dunarea 2019 2020

 

Le scriventi OO.SS. Provinciali di Enna FP Cgil, Cisl Fp, Fials, Fsi, Nursind e Ugl, in ordine alla proposta di rete ospedaliera presentata dal Dott. F. umberto I ingressoIudica, ritengono doveroso esprimere quanto è emerso in sede di delegazione trattante del 20.02.2019.

Cosi come non ci si è mai astenuti dall’esprimere il proprio dissenso ed anche attivare azioni forti per la tutela di un sacrosanto diritto come quello della salute nell’interesse degli utenti tutti e di ogni lavoratore riteniamo doveroso invece dire che, forse, finalmente qualcosa sta cambiando.

Intanto plauso per il metodo adottato basato sul preventivo confronto con tutte le Organizzazioni Sindacali, e non con delibere ed atti già preconfezionati, dando cosi la possibilità a tutti di potere, non solo avere precisa contezza, ma anche di porre in essere eventuali suggerimenti utili a garantire che la più piccola e depredabile provincia della Sicilia, possa mantenere uguale dignità e servizi sanitari a tutta la sua utenza a prescindere da ogni campanilismo e interesse personale.

La situazione è critica, inutile nasconderlo, con diversi Decreti Assessoriali la sanità Ennese viene puntualmente ristretta e privata di risorse economiche ed umane e, in questo clima, risulta quanto meno difficile garantire tutte le prestazioni erogate senza chiamare ad ulteriori sacrifici gli utenti ed i lavoratori.

Riteniamo corretto che tutte le forze in gioco possano dare il proprio contributo e, alla luce delle convocazioni, degli atti trasmessi e dell’ampia discussione, finalmente si respira aria di confronto e trasparenza, con la speranza che non sia l’ennesima illusione ma che tale condotta possa essere la regola e non l’eccezione.

Abbiamo detto chiaramente che a noi non importano i generali, non importa se alcune Unità operative siano complesse o dipartimentali o semplici, ciò che conta è la migliore erogazione dei servizi sanitari in tutta la provincia di Enna senza distinzione di residenza, la migliore occupazione lavorativa, evitare il proliferarsi di incarichi e duplicazioni di strutture purché sia garantito se non migliorato il livello qualitativo evitando di aggravare la mobilità passiva con ulteriori fughe verso altri lidi.

Ancora non c’è nulla di definitivo, ma il fatto stesso che venga finalmente riconosciuta con la doverosa sensibilità il diritto di intervenire alle Organizzazioni Sindacali, al di fuori dei freddi codici e contratti, anche modificando in sinergia a proposta di rete ospedaliera con un programmazione che tenga conto dei bisogni di salute di tutti merita la doverosa attenzione.

Avremo cura di dare adeguata informazione a tutti sullo sviluppo dei lavori e sulle decisioni ed atti che saranno decisi dal Commissario dell’ASP di Enna.

FP Cgil Cisl Fp Fials Confasal Fsi Nursind Ugl    

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

I lavori al Viale Diaz con il maltempo rischiano di essere vanificati

I lavori al Viale Diaz con il maltempo rischiano di essere vanificati

Nelle ultime settimane sono pervenute a mezzo stampa diverse iniziative volte a potenziare e riqualificare il centro storico della città...

Europee: dalla parte dell’umanità e non dalla parte dell’odio

Europee: dalla parte dell’umanità e non dalla parte dell’odio

Il 26 Maggio si vota per le elezioni europee, che, molti hanno definito le elezioni più importanti degli ultimi dieci...

Sostenibilità in che senso?

Sostenibilità in che senso?

Le scriventi associazioni, grate dell’invito pervenuto da Codesto Comitato per la partecipazione alla manifestazione di cui all’oggetto, nel declinare lo...

La lingua italiana e il dialetto ennese

 La lingua italiana e il dialetto ennese

Da diverso tempo viene usata la lingua inglese in ogni settore, sopratutto in politica, dove, non solo quando parlano in...