Il Taccuino
DEDALOMULTIMEDIA
21-02-19

Il coperchio è stato tolto in Sicilia ma anche fuori dai confini isolani. I piccoli teatri teatro garibaldi ennasono come il vaso di pandora, una macchina mangia soldi con conflitti di interessi grandi come una casa. E quando noi da queste pagine parlavamo del Teatro Garibaldi il 6 marzo 2017 ( http://dedalomultimedia.it/notizie/il-taccuino/9662-teatro-garibaldi-cifre-esagerate-per-una-stagione-di-prosa.html) e il 14 marzo 2017 (http://dedalomultimedia.it/notizie/il-taccuino/9746-teatro-garibaldi-una-grande-realt%C3%A0,-ma.html) qualcuno ci accusò di caccia alle streghe e di voler distruggere il piccolo gioiello cittadino.

Già perché alla continua ascesa dei costi della stagione di prosa, sono diminuiti gli spettacoli, sono aumentati gli abbonamenti, ma sono anche diminuiti i fruitori del teatro.

Qualcosa nel meccanismo non va e non si può certo dire che nessuno sapeva. Ovviamente chi avrebbe dovuto controllare è il consiglio di amministrazione che non lo ha fatto altrimenti non si spiegherebbe perché tanti costi e così pochi ricavi.

Del consiglio di amministrazione ne fa parte l'amministrazione comunale con il sindaco o l'assessore delegato che non potevano non sapere che qualcosa non funzionava e che forse gli spettacoli costavano troppo e troppo pochi erano gli incassi al botteghino.

Questo è quello che si sapeva, ma ora che fare? Non spetta a noi trovare le soluzioni, ma una cosa certa: l'amministrazione deve mettere mano ad una macchina mangiasoldi e apportare i giusti correttivi.

Deve capire se ci sono conflitti di interesse; se il direttore artistico grazie alla sua carica ha favorito qualche altro direttore artistico in cambio di spettacoli; se è stata favorita qualche compagnia teatrale che produce gli spettacoli del direttore artistico.

Insomma occorrerà che il sindaco in prima persona fermi tutto e cerchi di capire come stanno le cose.

Dal canto nostro vogliamo aiutare tutti a capire che forse è arrivato il momento di fare piena luce sulla vicenda.

E per il momento ci fermamio qui!

Massimo Castagna

Ti potrebbero interessare anche...

Semaforo Enna Bassa? La soluzione c'è!

Semaforo Enna Bassa? La soluzione c'è!

Rotatoria, semaforo, attività commerciali, traffico veicolare, ambulanza, vigili del fuoco: ce n'è per tutti i gusti per tenere inchiodati migliaia...

Emergenza neve: senza uomini e mezzi i disagi aumentano!

Emergenza neve: senza uomini e mezzi i disagi aumentano!

  La nevicata di venerdì e sabato scorsi ha assunto il carattere di eccezionalità proprio per la veemenza con la quale...

PD: la scissione è ormai inevitabile

PD: la scissione è ormai inevitabile

  Nel cupio dissolvi nel quale si è ormai trasformato il percorso congressuale del PD siciliano la verità l’ha detta, forse...

Albergo Sicilia: uno sforzo comune per non chiuderlo definitivamente

Albergo Sicilia: uno sforzo comune per non chiuderlo definitivamente

  E' chiuso e provoca un profondo senso di tristezza nel vederlo tale: stiamo parlando del Grande Albergo Sicilia che non...