Eventi
DEDALOMULTIMEDIA
24-09-20

dunarea de jos 2020

 

dario cardaci dedalo

 

Il maestro-mecenate Antonio Presti continua il percorso di donazione alle comunità della Valle dell’Halaesa: Un Il Cantico di Castel di Tusaequazione etica di una contemporaneità che si rifugia nell’omologazione del pensiero globale; un movimento sociale che deve trovare nelle nuove generazioni la restituzione della Bellezza dei luoghi; l’unione di intelligenze che sfuggono alla forza centrifuga dell’esodo e che ritrovano il futuro nel valore universale di essere comunità.

Con questo pensiero, che si anima della spiritualità del Cantico delle Creature di San Francesco, il presidente della Fondazione Fiumara D’arte – innesta sulla Valle dell’Halaesa la sua nuova visione etica ed estetica per fronteggiare una delle più grandi emergenze di questo presente: la desertificazione dell’anima e di quei territori che oggi soffrono l’asfittica parabola discendente della modernità. Basti pensare a quei due milioni di cittadini del Mezzogiorno costretti a emigrare negli ultimi due anni e a oltre 1 milione di siciliani che – secondo gli ultimi dati di Svimez – entro 50 anni abbandoneranno la nostra Isola.

Sull’asse antropologico e sociologico che vede scorrere intere comunità di giovani verso luoghi “altri” dalla Sicilia, con uno sradicamento e un distacco che annulla ogni futuro, Antonio Presti ha deciso di infondere Luce sui valori dell’identità e dell’appartenenza, restaurando la forza della specificità e il valore della conoscenza come strumento di unione e di relazioni maieutiche. La prima tappa del progetto Halaesa è Castel di Tusa, dove numerosi bambini e giovani sono stati protagonisti di un processo creativo condiviso, partecipando ad un laboratorio fotografico condotto dai fotografi Giulio Azzarello e Lucrezia Saieva che hanno immortalato sguardi, emozioni, passioni per diventare installazioni dell’anima e battezzare i giovani della comunità di Castel di Tusa con le parole del Santo d’Assisi. L’obiettivo del “Controesodo” – che stavolta vuole coinvolgere la valle dell’Halaesa - è quello di rivitalizzare il presente grazie alle più solide agenzie educative, in primis la famiglia e la scuola, rinsaldando i legami con la natura e il paesaggio, le reti delle persone e le infrastrutture identitarie delle comunità.

PROGRAMMA

Martedì 4 Agosto Castel di Tusa (ME)
•Ore 18:00 Inaugurazione de Il Cantico di Castel di Tusa – Installazione fotografica. Fotografi Giulio Azzarello e Lucrezia Saieva.
•Ore 18:00 Inaugurazione dell’opera Priscilla – La Trasmutazione, installazione automatizzata di Massimo Basso.

Ti potrebbero interessare anche... eventi

Catania - Conferenza stampa al teatro Metropolitan per l'apertura della stagione

Catania - Conferenza stampa al teatro Metropolitan per l'apertura della stagione

Dopo mesi di silenzio e incertezze il Teatro Metropolitan di Catania è pronto a riaprire il sipario. Mercoledì, 30 settembre...

Terrasini (PA) - Installata la terza panchina gialla contro cyberbullismo e dipendenza da internet

Terrasini (PA) - Installata la terza panchina gialla contro cyberbullismo e dipendenza da internet

Venerdì 25 settembre alle ore 17,30 presso il Parco Giochi del Comune di Terrasini, sarà inaugurata – terza nell’Isola –...

Al Catania Jazz, l’ennese Emanuele Primavera presenta “Above the below”, suo secondo album

Al Catania Jazz, l’ennese Emanuele Primavera presenta “Above the below”, suo secondo album

A cinque anni da "Replace", è uscito il 20 settembre il secondo album formato dal batterista ennese realizzato in quintetto...

Palermo - Progetto #Laculturariparte: Concerti al Castello di Marineo e a Monte Iato

Palermo - Progetto #Laculturariparte: Concerti al Castello di Marineo e a Monte Iato

Le quattro stagioni di Vivaldi con un concerto di Palermo Classica animeranno domani, 23 settembre alle 19.00, il Castello Beccadelli...