Eventi
DEDALOMULTIMEDIA
04-03-21

Inizia a muovere i primissimi passi l'Orchestra folk europea e multiculturale che nascerà a Catania grazie al progetto Oi Dipnoi Yukatengi“Nu-folk Global Connections” ideato dalla catanese Associazione Darshan, una delle poche realtà isolane con una visione europeista e internazionale, che ha superato a pieni voti la rigida selezione del Programma Cultura di Europa Creativa, lo strumento principale della cooperazione culturale dell’Unione Europea. 

Sono appena arrivati nella città etnea, infatti, gli ungheresi Yukatengi, i primi musicisti professionisti coinvolti nel progetto di cui l'Associazione Darshan è capofila, che fino a lunedì 25 novembre prenderanno parte alla prima delle due residenze artistiche previste nel progetto che coinvolge altri 5 partner europei (il management ungherese MediaEvent, il festival belga Dranouter, il collettivo spagnolo di musicisti Miramundo, il festival danese Halkær e il management culturale lettone Lauska).
Il duo magiaro Yukatengi ovvero Indi Fekete (violino e voce) e Krisztian Almasi (percussioni) per quattro giorni vivranno e lavoreranno a Catania, peer to peer, con i siciliani Oi Dipnoi (Mario Gulisano percussioni, marranzano e voce, Marco Carnemolla, basso, e Valerio Cairone organetto e zampogna) per dare vita a un processo creativo che getterà le prime basi dell'Orchestra folk europea che risentirà inevitabilmente dal bagaglio culturale di ogni musicista partecipante, oltre che delle suggestioni che l'isola siciliana sa trasmettere.
Il frutto di questa prima settimana di lavori sarà presentato al pubblico con il live “Nu-folk Global Connections - Kickoff concert” che domenica 24 novembre alle ore 21 proporrà un live in cui le armonie mediterranee dei siciliani Oi Dipnoi si uniranno ai ritmi e alle melodie balcaniche degli ungheresi Yukatengi: sul palco del Centro Zo di Catania ci saranno Indi Fekete (violino e voce), Valerio Cairone (organetto e zampogna), Marco Carnemolla (voce e basso), Mario Gulisano (bodhran, marranzano e voce) e Krisztian Almasi (batteria e tapan, il tamburo macedone).

Ti potrebbero interessare anche... eventi

Palermo – Organizzazione Retake: iniziativa di decoro urbano il 6 e 7 marzo

Palermo – Organizzazione Retake: iniziativa di decoro urbano il 6 e 7 marzo

  L’Organizzazione di Volontariato Retake Palermo rende noto che sabato 6 e domenica 7 marzo dalle ore 10 alle 13,30 circa...

“Joe Di Maggio, da Isola delle Femmine alla California”, mostra fotografica virtuale

“Joe Di Maggio, da Isola delle Femmine alla California”, mostra fotografica virtuale

La Sezione di BCsicilia di Isola delle Femmine, in collaborazione con l'Associazione Isola – Pittsburg Forever, ha in programma per...

Violenza domestica, sensibilizzare e riconoscerla: conferenza “Leggere i segni della violenza”

Violenza domestica, sensibilizzare e riconoscerla: conferenza “Leggere i segni della violenza”

L'Associazione Amiche e Amici dell'Accademia di Medicina di Torino ed il Segretariato Italiano Studenti in Medicina di Torino (SISM) organizzano...

"Come, cosa, domani", il nuovo singolo del cantautore ennese Alma

"Come, cosa, domani", il nuovo singolo del cantautore ennese Alma

La città di Enna si riscopre ancora più florida, colma di talenti e tradizione musicale. È ennese, infatti, il cantautore...