Eventi
DEDALOMULTIMEDIA
11-12-19

 

"La scuola dice no alla violenza di genere e all'infanzia rubata" è il titolo della mattinata che si svolgerà mercoledì 20 novembre, aamorù partire  dalle 10.30, nell'aula magna dell' IC Casteldaccia, in via Carlo Cattaneo 80. Un'iniziativa organizzata dalla locale sezione della Fidapa  BPW Italia e dall'associazione "Benessere Lab" nell'ambito del progetto "Amorù. Rete territoriale antiviolenza -  Troppo amore uccide", promosso dall'Organizzazione Umanitaria "LIFE and LIFE" con il sostegno di Fondazione con il SUD.

A parlare del progetto "Amorù", anche in relazione al percorso di assertività e affettività "IO=TU"che si sta facendo nelle scuole, saranno: Liliana Pitarresi, coordinatrice delle Rete Territoriale Amorù e per l'associazione "Benessere Lab"; Michelangelo Pedone, della cooperativa MIGMA, che interverrà su "Il ruolo della ricerca nella scuola"; Vito Lo Monaco, presidente del Centro "Pio La Torre", che parlerà dei "Percorsi di legalità"; Giuseppina Sieidita, ex dirigente scolastico dell'IC Casteldaccia e referente "Finance Officer International BPW, parlando di "Child Marriage".

Porteranno il loro contributo anche: Vincenzo Lipari, direttore del "Movimento Accademico Internazionale"; Luigi Lombardo e Salvatore Iuculano, segretari generale e provinciale SIAP Palermo; Antonella Romano, presidente  della sezione Fidapa di Casteldaccia, con la quale La Rete Amorù firmerà il protocollo d'intesa per inserirla tra i portatori di interesse.  

Una mattinata veramente ricca da tanti punti di vista, il cui valore aggiunto sarà l'inaugurazione di una panchina rossa per dare a chiunque modo di ricordare tutte quelle donne che ogni minuto, ogni ora, ogni giorno vengono uccise da persone delle quali si fidavano ciecamente.