Confasi
DEDALOMULTIMEDIA
21-02-19

La Federazione Sanità di Enna, intende rendere partecipi i cittadini ed i lavoratori della Sanità, attraverso un'azione sindacale caratterizzata da un continuo scambio di informazioni, indispensabili per rendere centrale la partecipazione degli stessi, sia nei processi decisionali, promuovendone così,  la valorizzazione, e l'assunzione di responsabilità, che nell'azione strategica dell'Azienda.
L'Azienda riconosce il ruolo delle rappresentanze sindacali del personale e si impegna a valorizzarlo per favorirne lo sviluppo, nella trasparenza delle reciproche competenze e responsabilità, verso obiettivi strategici e gestionali condivisi.( fonte Atto Aziendale ). confasi sanità logo
Inizia da qui un percorso, con cadenza settimanale, ricco di informazioni, utili all'utenza per conoscere l'offerta sanitaria erogata dall'ASP, ed ai lavoratori, per essere sempre al corrente sulla mission aziendale, nonché sugli accordi sindacali che riguardano loro,  sia dal punto di professionale  che economico.
La CONF.A.S.I. Sanità, Organizzazione Sindacale giovane, con all'interno donne e uomini di provata esperienza, hanno deciso di scommettere su un progetto innovativo, rinunciando alle comodità e all'agibilità sindacale della rappresentatività, per dare nuovo impulso al vero modo di fare “Sindacato”.
Il nostro è un piccolo ed umile esempio di come si affrontano nuove sfide in ambito sindacale, ripartendo da zero, intraprendendo un cammino tutto in salita, ma con la consapevolezza che, ancora oggi, è possibile agire nell'esclusivo interesse dei “Lavoratori”.
Con la vicinanza e la piena solidarietà dei vertici nazionali, continuaiamo a fare quello che ci riesce meglio, ossia, rappresentare tutti i lavoratori che ancora credono nell'azione sindacale libera e sganciata da qualsiasi condizionamento.
Il nostro obiettivo a lungo termine è quello di portare una rappresentanza di donne e uomini di buona volontà, in seno alla rinnovata RSU aziendale.
Non siamo ossessionati dalla logica dei numeri a tutti i costi; come si suol dire: meglio pochi ma buoni.
Noi tendiamo la mano al nuovo Direttore Generale, ricordando a  noi stessi, che un dialogo costruttivo e la giusta impostazione del confronto, sono indispensabili per il raggiungimento di un obiettivo comune che è sempre il benessere organizzativo dei lavoratori, e  il rafforzamento dell'attuale offerta sanitaria per i cittadini-utenti del territorio provinciale.
Non siamo condizionati da pregiudizio alcuno, così come vorremmo essere valutati e di conseguenza giudicati, per quello che siamo in grado di proporre per il bene comune.
Abbiamo detto che la rubrica sulla sanità ennese, è settimanale, per cui Vi anticipiamo che il primo argomento di rilevanza socio-sanitaria che affronteremo a breve è:
Il Piano Regionale della Prevenzione, alla luce degli obiettivi del PSN, intercalati nel Piano Sanitario Regionale.
Filippo D'Amico
Segretario Provinciale Conf.A.S.I.