DEDALOMULTIMEDIA
20-11-19

Università degli Studi di Enna Kore

  •  

    L’obiettivo di tale iniziativa è quello di promuovere una modifica statutaria all’interno dell’Università degli Studi di Catania, così da Copertina defgarantire l’elettorato attivo a tutti gli studenti per le elezioni del rettore.

    Allo stato attuale gli studenti sono gli unici che partecipano alle elezioni del rettore per mezzo dei propri rappresentanti nel Senato Accademico, nel CdA e nelle paritetiche dipartimentali e non interamente, a differenza di quanto accade per docenti, ricercatori e personale tecnico amministrativo.

    I promotori dell’iniziativa Angelo Crimi (ass. La Finestra – Liberi di Scegliere), Giuseppe La Porta (ass. Koiné) e Stella Di Stefano (ass. Actea) dichiarano: “Più partecipazione studentesca garantirebbe al meglio la tutela dei diritti degli studenti, così facendo anche il rettore ne trarrebbe una maggiore legittimazione. Una cosa è essere sostenuti da pochi rappresentanti, un’altra è la partecipazione dell’intera comunità studentesca.”

    Chiedono pertanto a tutti i candidati a Rettore di sottoscrivere la loro proposta, così da rendere più democratica e più trasparente la fase relativa alle elezioni.

    Aggiungono “In attesa di portare avanti questa modifica statutaria, noi ci impegneremo già a mettere a disposizione della comunità studentesca i nostri grandi elettori. Il nostro obiettivo è rendere gli studenti protagonisti all’interno di questa campagna elettorale.”

    Tra i promotori dell’iniziativa vi sono circa una ventina di grandi elettori per le elezioni 2019 – 2025. Hanno sottoscritto anche alcuni rappresentanti degli organi superiori, tra cui Carlotta Costanzo (CdA Unict), Antonino Moschetto (Senato Accademico Unict), Lino Roberto Fiorenza (Cda Ersu Catania), Giuseppe Cutuli (Comitato sportivo Universitario), Carmelo Fiume (Scuola di Medicina).

    Il loro appello si rivolge a tutta la parti sociali e pertanto invitiamo a sottoscriverla non solo agli studenti, ma anche ai candidati rettore, ai docenti, ai ricercatori, al personale tecnico amministrativo, ai rappresentanti delle istituzioni, all’intera cittadinanza.  

  •  

    Nel pomeriggio di oggi si è svolto presso la sede di CNA Associazione di Enna l’incontro volto a promuovere  l’iniziativa “Make it cnaArt, Make it Lab”, per realizzare un progetto sperimentale al fine di promuovere il mondo dell’artigianato d’arte e il mondo della formazione.

    Dopo settimane di progettazione si è tenuto l’incontro con i Partners: Università degli Studi di Enna Kore, CNA  Artistico e Tradizionale, CNA Sicilia, CNA Associazione di Enna, Ordine degli Architetti di Enna, Ordine degli Architetti di Caltanissetta, Ordine degli Architetti di Agrigento, Ordine degli Architetti di Ragusa, Liceo Artistico Regionale  “Luigi e Mario Cascio” di Enna, Istituto Professionale Statale “Federico II”, Rocca di Cerere Geopark.

    Tra gli obiettivi dell’incontro c’è la volontà di creare una rete tra i professionisti e le imprese, rafforzando le collaborazioni con gli enti coinvolti.

    L’iniziativa prevede delle fasi per la realizzazione di un percorso in cui si tenterà di far partecipare imprese, Maestri Artigiani, Università e scuole. L’inizio delle attività progettuali è previsto per il periodo di settembre/ottobre 2019, e la fine è prevista per aprile/maggio 2020.

    Il percorso verrà diviso in 5 fasi: durante la prima fase si cercherà di avere il quadro completo delle imprese, dei professionisti e del numero di studenti che potranno partecipare; nella seconda fase saranno previste attività seminariali  e sessioni di discussioni partecipate; durante la fase tre si avranno i processi di abbinamento tra imprese e designers, seguite poi da quelle tra il partenariato appena istituito e gli studenti; la quarta fase prevede la realizzazione dei manufatti e la quinta ed ultima fase del progetto prevede la loro esposizione presso la Galleria Civica. 

    Le fasi creative dell’intera iniziativa si potranno seguire passo passo sui social e tramite la stampa.

    “Il progetto Make it Art, Make it Lab è stato fortemente voluto, parte dalla CNA di  Enna e diventa progetto pilota nazionale” - ha affermato Presidente Nazionale Artistico e Tradizionale CNA Andrea Santolini - a Roma guardiamo con particolare interesse questo progetto che riteniamo molto importante e prestigioso ”

    A lui si aggiunge anche Angelo Scalzo, Presidente regionale di Artistico e Tradizionale, dirigente della CNA di Enna, “il connubio Artigiano- architetto è alla base non solo della riuscita del progetto, ma anche dello sviluppo del settore”. Concetto rimarcato anche dagli Ordini che “hanno aderito con entusiasmo alla proposta di CNA” come dichiarato da Tonino Rizza presidente di Enna,  Per il Presidente dell’ordine degli Architetti di Ragusa Salvatore Scollo “Il progetto è una grande opportunità per l’ordine degli architetti, per gli studenti e per le attività artigianali locali, è importante il rilancio di 2 figure fondamentali, l’architetto designer e l’artigiano locale che insieme aiutano lo studente a mettersi in gioco e seguire le attività.” 

     “Un’iniziativa molto interessante perchè mette insieme  il lavoro dei professionisti, soprattutto per chi si occupa di designer,  e gli artigiani che si impegneranno nella realizzazione di oggetti di designer artistico - dichiarano Liro Scarciotta, Caltanissetta e Giuseppe Lalicata, Agrigento -  E’ intendimento del nostro ordine quello di rilanciare la figura dell’architetto in tutte le sfaccettature.” 

    Presenti anche le scuole e l'università. Per la Dirigente scolastico Liceo artistico “Cascio” Graziella Bonomo “questo progetto sarà sicuramente molto utile per i nostri giovani e per la crescita della nostra comunità”. Per Giuseppina Gugliotta del Federico II “un oppoprtunità non indifferente per i ragazzi, ci auguriamo nasca una possibilità concreta  per costruire il loro futuro”

    Presente anche il Prof. Burgio, uno degli ideatori del progetto “per il quale c’è la massima disponibilità da parte della facoltà di architettura che in questo modo realizza appieno la terza missione a cui gli atenei sono chiamati”

  • L'ing. Fuasto Severino è il nuovo presidente dell'Università Kore di Enna. Lo eletto quest'oggi il consiglio riunito appositamente dopo korele inaspettate e decise dimissioni di Cataldo Salerno che per ben 24 anni ha guidato l'ateneo ennese, fin dalla sua costoitutuzione in Consorzio Ennese Universitario.

    All'ing. Severino quindi il difficile compito di guidare la Kore, ma non dovrebbe essere rappresentare un problema dal momento che è stato vice presidente per tanti anni.

  •  

    Make it Art, Make il Lab è un progetto finalizzato mettere in comunicazione il mondo dell’Artigianato con il Design e la cnaProgettazione e con quello della formazione. Esistono importanti opportunità nel mondo dell’Artigianato artistiche spesso non colte a causa del fatto che non esistono reti consolidate tra operatori. Quindi, artigiani, designer, scuole e università tutti insieme in un laboratorio permanente per promuovere innovazione e reti, un living lab, voluto e ideato dal sistema CNA, dal corso di laurea in Architettura dell’Università Kore, dagli Ordini degli Architetti di Enna, Ragusa, Agrigento e Caltanissetta, dall’Associazione Disegno industriale e dagli Istituti scolastici “Cascio”, “Federico II” e “Alessandro Volta”. Il progetto prevede innanzitutto un incontro frequente tra imprese e progettisti sul tema dell’oggetto del design e dell’Arredamento di interni, da queste collaborazioni nascerà il coinvolgimento degli studenti che, seguiti da scuole e università, parteciperanno ai progetti nati dall’incontro di Artigiani e Designer. Il progetto sarà presentato Mercoledì 20 novembre alle ore 14.30 presso i locali della Facoltà di Ingegneria e Architettura. Parteciperanno all’incontro il neo Presidente della Kore Fausto Severino, i docenti della facoltà di Architettura Francesco Castelli e Gianluca Burgio, il presidente nazionale della CNA Artistico e Tradizionale Andrea Santolini e quello Regionale Angelo Scalzo, della CNA Siciliana Nello Battiato, e delle CNA di Enna e Ragusa, Filippo Scivoli e Giuseppe Santocono, il presidente della delegazione ADI Sicilia Andrea Branciforti, degli ordini degli Architetti di Enna e Ragusa, Tonino Rizza e Giuseppe Scollo,  e le dirigenti degli istituti scolastici aderenti, Il liceo Artistico “Cascio” Dott.ssa Bonomo, dell’Istituto Professionale “Federico II” dott.ssa Gugliotta e dell’Istituto Volta Dott.ssa Ciraldo.