DEDALOMULTIMEDIA
24-09-20

richiesta stato calamità

  •  

    Sarà dedicata alla scoperta della navigazione a vela e della vita di bordo la mattinata di sabato 15 febbraio quando, dalle 9.30 alle cala lisca bianca10.30, alla Cala di Palermo numerosi bambini autistici e affetti da diverse patologie con le associazioni che li seguono quotidianamente potranno salire a bordo di Lisca Bianca e avere raccontata la storia di questa meravigliosa imbarcazione. Gli stessi bambini potranno salire a bordo delle azzurrine, in dotazione alla LNI,  e mollare gli ormeggi, apprendendo le prime nozioni della navigazione a vela, per poi ricevere il battesimo della vela.

    A promuovere l’evento, dal titolo "Cuochi di Bordo", é il gruppo M.R.N.  in collaborazione con la sezione Palermo Centro della LEGA NAVALE ITALIANA e la LIBRERIA DEL MARE di Palermo. Al termine dell’evento, ci si sposterà nei locali della vicina Libreria del Mare, che per quel giorno verrà immaginata come un grande veliero, dove saranno consegnati gli attestati.

    Il pastificio Giglio, invece, trasformato in una cambusa immaginaria, offrirà un prelibato piatto di pasta a questi equipaggi speciali che usciranno in mare, per sancire con gusto e tanta allegria un’esperienza da ricordare per molto tempo.

    All’evento parteciperà anche un noto personaggio pubblico molto attivo sui vari social, che riceverà un dono simbolico da parte del gruppo M.R.N.. Nessuna indiscrezione sulla sua identità, al momento, per rendere la sorpresa veramente tale.

  •  

    "In seguito alle violente alluvioni dell'11 settembre scorso e, di nuovo, del 19 settembre scorso, che hanno colpito duramente lamaltempo a ragusa e1554390915523 provincia di Enna, e in particolare i comuni di Enna e Leonforte, oltre che molti comuni di altre province, assieme a un nutrito gruppo di parlamentari siciliani abbiamo richiesto il riconoscimento dello stato di emergenza e di calamità per i nostri territori". Lo dichiara la deputazione alla Camera del Movimento 5 Stelle a seguito dell'invio delle lettere rivolte al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, al sottosegretario alla presidenza del consiglio Riccardo Fraccaro e al ministro delle politiche agricole Teresa Bellanova e sottoscritte da numerosi parlamentari pentastellati. "I primi sopralluoghi effettuati – scrivono i parlamentari nelle lettere - hanno stimato 350 milioni di euro di danni per il solo comparto agricolo; cifre destinate a crescere man mano che le amministrazioni comunali e la protezione civile effettueranno ulteriori verifiche. Abbiamo illustrato come il settore agricolo, peraltro già colpito dalla crisi economica, sia stato messo letteralmente in ginocchio, con varie coltivazioni andate distrutte a causa degli straripamenti, serre divelte e molti animali deceduti". "Auspichiamo, adesso, un sollecito intervento del Governo a supporto di tante famiglie, onesti lavoratori e aziende che hanno subito ingenti danni materiali ed economici, così da consentire una ripresa rapida delle attività ed il ripristino della regolare condizione dei trasporti e delle infrastrutture".