DEDALOMULTIMEDIA
21-09-20

Informagiovani

  •  

    Attivo il bando per la selezione di 39.646 operatori volontari da impiegare in 3.797 progetti di servizio civile universale in Italia e servizio civile universaleall’estero.
    I volontari saranno così distribuiti:

    • 20.223 operatori volontari saranno avviati in servizio in 1.454 progetti “ordinari” da realizzarsi in Italia presentati dagli enti iscritti all’Albo di servizio civile universale o all’Albo nazionale;

    • 951 operatori volontari saranno avviati in servizio in 130 progetti “ordinari” da realizzarsi all’estero presentati dagli enti iscritti all’Albo di servizio civile universale, all’Albo nazionale o agli Albi delle Regioni e delle Province Autonome;

    • 2.196 operatori volontari saranno avviati in servizio in 167 progetti con misure aggiuntive da realizzarsi in Italia presentati dagli enti iscritti all’Albo di servizio civile universale, all’Albo nazionale o agli Albi delle Regioni e delle Province Autonome;

    • 16.276 operatori volontari saranno avviati in servizio in 2.046 progetti “ordinari” da realizzarsi in Italia presentati dagli enti iscritti agli Albi delle Regioni e delle Province Autonome, da realizzarsi nei territori di propria competenza.

    I progetti hanno una durata tra 8 e 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali oppure con un monte ore annuo che varia, in maniera commisurata, tra le 1145 ore per i progetti di 12 mesi e le 765 ore per i progetti di 8 mesi.
    Per poter partecipare alla selezione occorre innanzitutto individuare il progetto di SCU.
    Per avere l'elenco dei progetti di SCU in Italia e all'Estero occorre utilizzare i motori di ricerca "Scegli il tuo progetto in Italia" e "Scegli il tuo progetto all'Estero", disponibili nella sezione Progetti della pagina dedicata.
    Dopo aver selezionato il progetto d’interesse, occorre consultare la home page del sito dell’ente, dove è pubblicata la scheda contenente gli elementi essenziali del progetto. 
    Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone
    Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 del 10 ottobre 2019.

     

  •  

    Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali ha indetto un concorso pubblico, per esami, per il reclutamento di n. 1.052 unità di mibac concorso vigilanti beni culturali origpersonale con profilo professionale di  Assistente alla fruizione, accoglienza e vigilanza del Ministero da inquadrare a tempo indeterminato, per la copertura di posti presso gli uffici del Ministero ubicati nelle seguenti Regioni:

    • Abruzzo , 30  unità

    • Basilicata, 18 unità

    • Calabria, 64 unità

    • Campania, 200 unità

    • Emilia Romagna, 51 unità

    • Friuli Venezia Giulia, 7 unità

    • Lazio, 198 unità

    • Liguria, 48 unità

    • Lombardia, 77 unità

    • Marche, 15 unità

    • Molise, 14 unità

    • Piemonte, 57  unità

    • Puglia, 36 unità

    • Sardegna, 14 unità

    • Sicilia, 2 unità

    • Toscana, 155 unità

    • Umbria, 20 unità

    • Veneto, 46 unità.


    ​Prima di procedere all'iscrizione i candidati sono inviati a consultare la   guida.

    Per l’ammissione al concorso, come titolo di studio,  è richiesto il possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado.

    La domanda di ammissione al concorso deve essere compilata ed inviata, esclusivamente per via telematica, compilando il modulo on line  tramite il sistema “Step-One 2019” , così come specificato nel bando.

    La scadenza per l'invio delle candidature è il prossimo 23 settembre 2019.

  •  

    E’ stato pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale il bando del maxi concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione di 2.329 unità concorsodi personale non dirigenziale a tempo indeterminato nel profilo di Funzionario, nei ruoli del personale del ministero della Giustizia, nell'ambito del progetto "RIPAM" Riqualificazione della Pubblica Amministrazione.
    Il concorso è rivolto, in base ai diversi profili previsti, a laureati in discipline attinenti:

    • studi giuridici

    • studi economici

    • psicologia

    • sociologia

    • scienze dell'organizzazione

    • ingegneria gestionale

    • scienze politiche

    • servizi sociali

    • cooperazione allo sviluppo

    • statistica

    La selezione si svolgerà tramtie tre tipologie di prove:

    • la prova preselettiva, comune a tutti i profili professionali, consisterà in un test, composto da quesiti a risposta multipla, di cui una parte attitudinali per la verifica delle capacità logico-matematiche e una parte diretta a verificare la conoscenza delle seguenti materie: diritto amministrativo e diritto costituzionale.

    • la fase selettiva scritta, consistente nella risoluzione di quesiti a risposta multipla, con una parte volta a verificare le conoscenze rilevanti direttamente riferite al profilo professionale scelto; una parte volta a verificare le conoscenze relative alle tecnologie informatiche; una parte volta a verificare la conoscenza della lingua inglese

    • la prova orale consistente, per ciascun profilo professionale, in un colloquio interdisciplinare volto ad accertare la preparazione e la capacità professionale dei candidati su materie specifiche indicate nel bando.


    Tutte le informazioni sula modalità di presentazione delle candidature e sullo svolgimento delle selezioni, sono disponibili nell'apposita pagina sul sito del Ministero della Giustizia.

    La candidatura, che va obbligatoriamente presentata online con apposita procedura, va inviata entro le ore 24 del 9 settembre.

  • Sono aperte le selezioni per 35 posti di funzionario agrario nel ruolo del Dipartimento dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità campomanoe della repressione frodi dei prodotti agroalimentari presso Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo.

    Il Concorso pubblico, per esami,  prevede due prove scritte ed una orale. Le domande si possono presentare fino al 29 agosto.
    I candidati, che a selezione terminata in caso di esito positivo saranno assunti con contratto a tempo indeterminato, devono essere in possesso di:

    • Lauree agrarie e forestali oppure Scienze tecnologie agrarie o Categorie correlate

    •  cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell'Unione europea, oppure cittadinanza di uno Stato diverso da quelli appartenenti all'Unione europea, qualora ricorrano le condizioni.

  • E' on line il bando del Ministero della Giustizia per l'assunzione di 109 conducenti di automezzi a tempo indeterminato e pieno, a autistipartire dagli iscritti nelle liste dei centri per l’impiego – Area II, fascia economica F1.
    Le selezioni avverranno in varie regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Lombardia, Liguria, Puglia, Sicilia e Toscana.

    I requisiti richiesti sono, fra gli altri:

    • cittadinanza italiana o cittadinanza di altro Stato membro dell’UE o di altre categorie previste dal bando;

    • età non inferiore ai 18 anni;

    • diploma di istruzione secondaria di primo grado (scuola media inferiore);

    • patente di guida di categoria D, valida da almeno tre anni e con un punteggio residuo pari ad almeno 18 punti;

    • non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;

    • per gli iscritti di sesso maschile, nati entro il 31 dicembre 1985, posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva secondo la vigente normativa italiana.


    Per valutare l'idoneità dei candidati sono previste due prove d’esame, un colloquio e una prova pratica, sugli argomenti indicati:

    • mansioni proprie del profilo professionale di conducente di automezzi e non comporta valutazione comparativa;

    • conoscenza delle norme sulla circolazione stradale;

    • verifica del possesso di capacità di guida adeguata rispetto alla natura del servizio e alle caratteristiche degli autoveicoli in dotazione al Ministero.

    Entro 30 giorni dalla pubblicazione del bando, la Direzione generale personale e della formazione del Ministero della Giustizia inoltrerà alle amministrazioni regionali la richiesta di selezione , che entro 60 giorni avvieranno le selezioni.

     

  •  

     

    L'ARNAS Garibaldi Catania ha indetto un concorso pubblico per esami per la copertura a tempo indeterminato di 15 posti  di  garibaldi 2 orig Collaboratore Amministrativo Professionale, categoria D.
    Oltre ai normali requisiti di legge è richiesto, come requisito specifico, il possesso di uno dei seguenti titoli di studio: 

    • Diploma di laurea in Giurisprudenza, Economia e Commercio, Scienze Politiche o equipollenti, conseguito secondo il vecchio ordinamento, ovvero Lauree Specialistiche o Lauree Magistrali equiparate alle precedenti.


    Le prove d’esame sono le seguenti:

    • prova scritta, svolgimento di elaborato o soluzione di quesiti a risposta sintetica attinente al profilo di collaboratore professionale amministrativo;

    • prova pratica, consistente nell'esecuzione di tecniche specifiche o nella predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta;

    • prova orale, su elementi di Legislazione Sanitaria, Diritto Amministrativo, nonché su elementi di informatica e sulla verifica della conoscenza almeno a  livello iniziale della lingua straniera scelta tra inglese e francese.


    La domanda e la documentazione ad essa allegata devono essere presentate in  un  unico file in formato pdf, esclusivamente tramite Casella di Posta Elettronica Certificata, di cui il partecipante sia titolare all’indirizzo indicato nel bando

    La scadenza per l'invio delle domande di ammissione è il prossimo 26 settembre 2019

  •  

    Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana è pubblicato il concorso pubblico, per esame, per l’assunzione di 1650 allievi agenti polstaodella Polizia di Stato aperto ai cittadini italiani in possesso dei requisiti prescritti.
    Oltre ai requisiti ordinari per i concorsi pubblici, segnaliamo: 

    diploma di scuola secondaria di secondo grado o equipollente che consente l'iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario;

    aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver compiuto il ventiseiesimo anno di età. Quest'ultimo limite è elevato, fino ad un massimo di tre anni, in relazione all'effettivo servizio militare prestato dai candidati;

    qualità morali e di condotta previste dall'art. 35, comma 6, del decreto legislativo n. 165/2001;

    idoneità fisica, psichica ed attitudinale all'espletamento dei compiti connessi alla qualifica, da accertare in conformità alle disposizioni.

    Le domande di partecipazione potranno essere presentate, utilizzando esclusivamente la procedura informatica  (cliccando sull’icona “Concorso pubblico”).
    Il candidato dovrà inoltre essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui personalmente intestato, per l’invio e la ricezione delle comunicazioni relative al concorso.

    Copia del bando  e della guida alla compilazione sono scaricabili dalla pagina dedicata del sito ufficiale della Polizia di Stato.

  •  

    Il Gruppo Intesa Sanpaolo    e   Generation Italy    hanno avviato una partnership per  la   formazione gratuita dei giovani  che giovanielavorovogliono entrare nel mondo del lavoro in alcuni fra i settori più ricercati  al momento:   Vendite, Alberghiero e Ristorazione, Hi-Tech.
    Il programma sostiene la missione di costruire un  ponte  tra la  domanda delle aziende  e i   giovani   in cerca di lavoro. L’iniziativa sarà   focalizzata   inizialmente sulle   aree geografiche con un   alto numero di disoccupati e sui   profili   al momento   più ricercati: Addetto alle vendite, Specialista Hospitality/F&B, Specialista Hi-Tech. Alla fine delle lezioni, i partecipanti avranno arricchito il bagaglio di competenze da spendere nei colloqui con aziende alla ricerca del proprio profilo. ​Il corso è gratuito.

  •  

    Scendere in campo con il Programma Volontari UEFA EURO 2020 di Roma. Una imperdibile occasione per  i giovani appassionati di volontari uefa calciocalcio che vogliano svolgere attività di volontariato: la FIGC Federazione Italiana Giuoco Calcio promuove e coordina l’opportunità di candidarsi in vista dell’evento inaugurale dei prossimi Campionati Europei di Calcio, in programma venerdì 12 giugno 2020. L'iniziativa, che prenderà il via con  la partita del 12 giugno a Roma, durerà un mese e si concluderà con la finale di domenica 12 luglio allo Stadio di Wembley. La FIGC sta curando la selezione di oltre 1000 volontari nel nostro Paese  che saranno selezionati e formati per partecipare alla manifestazione all’Olimpico in Roma e presso le altre sedi ufficiali UEFA. Lo scopo del Programma Volontari UEFA EURO 2020 è coinvolgere cittadini e cittadine europei per promuovere in maniera sostenibile il volontariato sportivo e lasciare un’impronta duratura sul territorio.
    Come presentare la propria candidatura e quali sono i requisiti richiesti:

    essere maggiorenni al 1° maggio 2020;

    avere padronanza della lingua inglese (a livello base/intermedio);

    sostenere con esito positivo il colloquio conoscitivo finalizzato agli incontri di formazione e a un limitato numero di turni che variano in base al ruolo assegnato.
    Le domande dovranno essere presentate online entro il 31 ottobre attraverso il sito. Bisognerà effettuare la procedura di iscrizione, che richiede circa 30 minuti. Sarà necessario illustrare le proprie esperienze, aspettative e la motivazione che spinge a partecipare al Programma Volontari.

  •  


    La Fellowship di Google News Initiative 2020 in Europa offre 50 opportunità di tirocinio in 14 paesi, in collaborazione con l'European thumbnail Google NewsJournalism Centre (EJC) che coordina il programma e fornisce supporto amministrativo.

    Criteri di ammissibilità: essere maggiorenni, essere iscritti o accettati, a tempo pieno o part time, presso un istituto di istruzione superiore accreditato nello stesso paese della tua redazione preferita  o risiedere attualmente nel paese in cui ha sede la redazione.
    Sono ammissibili studenti universitari, laureandi, laureati, master e dottorandi, nonché studenti che perseguono certificati tecnici o professionali . 

    Il lavoro dei borsisti sarà remunerato e saranno supportati nel coprire le spese, tuttavia l'importo esatto sarà a discrezione di ciascuna organizzazione giornalistica.

    Informazioni sul sito Informagiovani

  •  

    La CRI seleziona infermieri e medici per  attività di vigilanza e assistenza sanitaria, profilassi e prevenzione mirate a contrastare la diffusionecri orig del Coronavirus. Si svolgeranno attività di contenimento dell’infezione da Coronavirus anche attraverso la corretta informazione rivolta alla popolazione su temi di particolare rilevanza, come "Coronavirus cosa sapere", "Coronavirus come difendersi". Le destinazioni sono: Lombardia, Lazio, Toscana, Emilia Romagna, Campania e Puglia.
    L’Associazione della Croce Rossa Italiana (CRI) è una organizzazione di volontariato che si occupa di assistenza sanitaria e sociale. E' un soggetto di diritto privato ad interesse pubblico, posto sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica, che fa parte del Movimento Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.

    La campagna di recruiting della Cri nello specifico è rivolta a:

    Infermieri, per l'Aeroporto Milano Malpensa. I candidati devono essere laureati in Scienze Infermieristiche, in possesso dell’abilitazione BLS (Basic Life Support) e di preferenza essere in possesso dell’attestato del corso RSP (Reparto Sanità Pubblica). Requisito importante è l'eventuale  servizio prestato per il Reparto Sanità Pubblica o gli Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera (USMAF) e l’Assistenza sanitaria al personale navigante (SASN). Necessaria esperienza documentata nell’assistenza generale di tipo infermieristico, con una buona conoscenza di Excel, PowerPoint, Outlook, Word e la lingua inglese, o un’altra lingua straniera, in particolare il francese o l’arabo. Hanno lavorato el campo delle attività sanitarie con migranti o categorie ritenute vulnerabili. Importante ai finio della valutazione complessiva l'esperienza come volontario CRI o  in attività CRI o in altre organizzazioni.

    Medici, per le sedi di Venezia, Bergamo, Milano Linate, Pisa, Firenze, Napoli, Bari, Brindisi, Firenze, Milano Malpensa, Ravenna, Venezia, Roma. Si richiedono laureati in Medicina e Chirurgia, meglio se con specializzazione in igiene, infettivologia, dermatologia o malattie dell’apparato respiratorio, iscritti all’Albo professionale e a   conoscenza della normativa in materia di Diritto Internazionale Umanitario e tutela dei diritti umani. Inoltre devono aver studiato il Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, ed essere capaci di gestire mail, report e altri eventuali documenti relativi alle attività di assistenza sanitaria e pronto soccorso sanitario.  Richiesti buona padronanza della lingua inglese e/o francese e di Microsoft Office, esperienza in ambito emergenziale e/o nella profilassi internazionale e transfrontaliera, o in attività sanitarie in favore dei migranti o categorie ritenute vulnerabili. Ai fini dell'inserimento lavorativo conteranno anche l’attestato del corso RSP e/o aver prestato servizio per RSP o USMAF-SASN, l’esperienza come volontario CRI o di lavoro nel Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e/o con attori/organizzazioni internazionali quali Nazioni Unite, ONG e simili. Utili anche esperienze in attività CRI o in altre organizzazioni di volontariato, la conoscenza di un’altra lingua tra lo Spagnolo e l’Arabo, e/o l’aver svolto il ruolo di formatore nell’ambito dell’assistenza sanitaria o del pronto soccorso sanitario.


    I candidati selezionati si occuperanno delle attività descritte come liberi professionisti. La retribuzione prevista è di 17,36 euro l’ora per gli infermieri e 25,00 euro l’ora per i medici. E’ prevista una media di 100 ore mensili.
     Non è indicata una scadenza per inviare la propria candidatura ma suggeriamo di farlo in tempi brevi. Da questo link è consultabile la pagina che descrive le offerte, dalla quale si può anche rispondere agli annunci ed inviare il curriculum vitae attraverso la procedura telematica guidata.

  • E' stata pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Europea del 5 novembre il nuovo avviso per la presentazione di progetti 2020 nell'ambitoerasmus del programma Erasmus+

     I fondi complessivi, per oltre 2,3 miliardi di Euro, sono così suddivisi:

    • Istruzione e formazione: 2,9 mld

    • Gioventù: 191,9 mln

    • Jeanne Monnet: 14,6

    • Sport: 57,6 mln

    Le principali scadenze delle Azioni chiave 1, 2 e 3 sarano

    • 5 febbraio

    • 30 aprile

    • 1 ottobre

    • altre scadenze specifiche per le azioni 2, Erasmus Mundus, Ka2

    L'avviso è allegato a questa email, mentre la Guida completa (in versione inglese) può essere scaricata dal sito dell'Associazione InformaGiovani.