DEDALOMULTIMEDIA
10-08-20

dunarea de jos 2020

formazione

  •  

    I volontari del Servizio Civile Nazionale, impiegati presso le strutture dell'ASP, hanno incontrato i Vigili del Fuoco presso la Casermavigili fuoco asp di Enna dove si sono svolte lezioni sul campo nei giorni 19 e 24 settembre 2019. L'iniziativa s'inserisce nel programma di Formazione Generale che, nell'ambito del tema Protezione Civile e Corpi non armati dello Stato, ha messo a contatto i volontari con le attività, le mansioni e le diverse specializzazioni del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Alla lezione frontale, tenuta dall'Ispettore Giuseppe Sardisca e dal caposquadra Francesco Sutera del GOS (Gruppo Operativo Speciale) del Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Enna, è seguita una partecipata discussione in cui i ragazzi, guidati dalla dottoressa Luisella Madia, hanno chiesto di approfondire alcuni aspetti dell'organizzazione e delle modalità operative dei Vigili del Fuoco. Le giornate si sono concluse con la visita alla sala operativa e alla autorimessa della caserma e con la descrizione della diversa strumentazione tecnica e di pronto intervento presente sugli automezzi, campagnole e camion, in dotazione al corpo dei vigili del fuoco, vere e proprie stazioni operative avanzate di soccorso tecnico urgente sul campo in grado d'intervenire in qualunque tipo di emergenza con tempestività e adeguata apparecchiatura tecnica. Un grazie, per l'opportunità formativa offerta ai giovani volontari, al Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, ing. Salvatore Rizzo.

  •  



    Sabato 12 ottobre, nella sala conferenza dell'Umberto Primo, sarà presentata durante il primo appuntamento con il ciclo diumberto I formazione "Confronti Cardiologici: l'ospedale dialoga con il territorio", anche l'applicazione di cui i medici di famiglia potranno avvalersi per comunicare in tempo reale un caso clinico al reparto dell'ospedale di Enna. Si avvia "Priority Cardio", un percorso ideato dal primario Lello Vasco, direttore scientifico del ciclo di eventi in collaborazione con la sua vice la cardiologa Stefania Grasso, per dare una risposta celere al fabbisogno sanitario della popolazione; che si avvale anche di un'applicazione per smartphone già esistente collegata all'indirizzo mail del reparto di Cardiologia. "Una delle grandi problematiche che attanaglia la sanità in generale, sono le liste di attesa - esordisce Lello Vasco, che prosegue - le motivazioni sono molteplici ne ricordiamo due che più penalizzano la Cardiologia: la grande domanda, la mortalità infatti per patologie cardiache resta sempre tra le più alte e anche una disfunzione del sistema, poiché la lista di attesa non fa distinzione tra visite per cardiopatici e visita per rinnovo patente, ad esempio. Ci sono dunque persone in attesa che stanno male e altri utenti che devono semplicemente adempiere un dovere burocratico. Abbiamo ideato per questo il percorso dedicato "Priority Cardio", che illustreremo durante i corsi di formazione rivolti ai medici di medicina generale e agli specialisti, il 12 e 26 ottobre e il 9 e 23 novembre".L'applicazione che collega i medici generali direttamente con il reparto di Cardiologia del nosocomio ennese è il primo step del percorso; realizza con un click un primo identikit sanitario della persona e fungerà appunto da anello di congiungimento e da "alert". Lo stesso obiettivo avranno le quattro giornate formative, patrocinate dall'Asp di Enna, pensate e realizzati da Vasco, direttore del Dipartimento di Medicina all'Umberto Primo e organizzate con Michele Ferraro.Si comincia sabato 12 ottobre con "Cardiopatia ischemica cronica", il 26 ottobre focus su "Scompenso cardiaco", si prosegue il 9 novembre con "Aritmie" per completare il percorso il 23 novembre con le "Cardioembolie".