DEDALOMULTIMEDIA
24-09-20

Enna

  • ACQUAENNA informa che la Società Siciliacque ha comunicato l’interruzione dell’esercizio dell’Acquedotto Ancipa “basso” a causa di un’improvvisa rottura dello stesso in C.da Lavandaio, in territorio del Comune di Agira. rubinetto
    Per tale ragione, dalle ore 15.00 di oggi, mercoledì 12 Febbraio, si è reso necessario sospendere l’erogazione idrica negli abitati dei seguenti Comuni: AGIRA, AIDONE, CALASCIBETTA, GAGLIANO C.TO, ENNA, PIAZZA ARMERINA E VALGUARNERA.
    In considerazione delle necessità di accumulo dei serbatoi afferenti ai sistemi idrici distributivi di ciascun Comune, l’erogazione riprenderà secondo il programma di seguito specificato: per i Comuni di Agira e Gagliano Castelferrato dalle ore 12.00 del 14/02/2020; per i Comuni di Calascibetta ed Enna dalle ore 20.00 del 14/02/2020; per i Comuni di Aidone, Piazza Armerina e Valguarnera dalle ore 22.00 del 14/02/2020.
    Eventuali ulteriori imprevisti saranno prontamente comunicati da AcquaEnna.

  • Venerdì 13 marzo uffici e ambulatori dell’Asp di Enna ubicati negli immobili di seguito elencati rimarranno chiusi durante l’intera giornata per sanificazione locali.

    Il provvedimento rientra nel più ampio piano di contrasto e diffusione del virus COVID-19. asp enna

    A Enna rimarranno chiusi: sede Direzione, intero stabile viale Diaz 7/9; intero stabile via Calascibetta; stabile viale Diaz n. 49, SER.T intero stabile viale IV Novembre n.40, Stabile ex Ospedale Umberto I (per tutti i locali adibiti a uffici e con presenza di attività sanitarie), stabile ex LIP (Consultorio Familiare, Medicina Sportiva, Laboratorio di Sanità Pubblica).

    A Calascibetta il Poliambulatorio di via Maddalena II n. 139; a Catenanuova il Poliambulatorio di Corso Sicilia n.57 e il Consultorio di Piazza Mercato Vecchio n. 16.

    A Centuripe il Poliambulatorio di Piazza Etna n1; a Villarosa il Poliambulatorio di via Rosa Ciotti. A Valguarnera, il Poliambulatorio di Via Convento e la Guardia Medica in via Sant’Elena n.56.

  • L'Azienda Sanitaria Provinciale di Enna, nell'ambito delle numerose iniziative messe in campo al fine di ridurre i tempi di attesa per le prestazioni specialistiche e per il potenziamento della funzione CUP, informa che a decorrere da domenica 25 Agosto 2019 e per le domeniche seguenti sarà possibile effettuare prestazioni specialistiche di Cardiologia presso il Reparto di Cardiologia - UTIC dell’Ospedale Umberto I di Enna, aggiuntive rispetto all'attuale offerta. francesco iudica 2

    IE' stata predisposta apposita agenda nella fascia oraria 8:00/14:00, prenotabile sia attraverso il numero verde e gli sportelli fisici sia mediante il web-cup, da pc o cellulare.

    Per le prime 4 domeniche (25/08; 01/09; 08/09; 15/09), sarà presente un operatore di sportello presso il CUP dell'Ospedale Umberto I di Enna, per la riscossione del ticket.

    La presenza sarà garantita solo nella fase di avvio dell'attività domenicale, ad integrazione della consueta e sempre valida possibilità di pagamento tramite Lottomatica e c/c postale, che, dal 22/09 compreso in poi, saranno le uniche modalità di pagamento del ticket di domenica, nelle more della messa a regime di ulteriori sistemi di riscossione automatica, già previsti.

  • Secondo appuntamento, sabato 26 ottobre, con “Confronti Cardiologici, dialogo tra ospedale e territorio”, il ciclo di formazione che sarà trattato controlli cardiologiciall’interno di un più ampio focus sullo scompenso cardiaco, che in Italia rappresenta la prima causa di ricovero.

    La cardiotossicità è un effetto piuttosto diffuso negli ammalati di cancro e nei pazienti che la loro battaglia l’hanno già vinta, ma ancora sottovalutata e poco trattata. Quindi in una società impegnata nella lotta contro il tumore è possibile che i pazienti, nella peggiore delle ipotesi, muoiano a causa degli effetti tossici causati dai farmaci che li hanno salvati dal cancro colpendo però il loro cuore. Insomma, fino a qualche anno fa, il rischio era di perire su un campo di battaglia mai frequentato. Per fortuna in questi anni due branche, l’Oncologia e la Cardiologia hanno unito le loro forze e hanno dato vita alla neonata Cardio-oncologia. Il nosocomio ennese ha avviato l’ambulatorio di Cardio-Oncologia, di cui relazioneranno i responsabili Pamela Licata e  Valerio Giaimo, che lavorano in stretta collaborazione con il reparto di Oncologia, diretto da Carlo Santangelo.

    Quindi il 26 ottobre focus su “Scompenso cardiaco”, poi il 9 novembre l’evento dedicato alle “Aritmie” per completare il percorso il 23 novembre con le “Cardioembolie”. Tre giornate destinate ai medici di famiglia, indispensabili anelli di congiunzione con il territorio, i medici di pronto soccorso, gli specialisti in cardiologia e pneumologia e ancora di medicina interna.

  •  

    Giovedì 19 dicembre, presso i locali dell'Ass."Mondo Operaio", si sono riunite in Assemblea le Sardine d'alta quota per confrontarsi LOGO 6000 SARDINE ENNAsu ciò che è stato e su ciò che saranno le Sardine.

    Si è discusso delle problematiche che investono il territorio e delle iniziative da porre in essere di concerto con gli altri gruppi della Sicilia.

    Nelle ultime settimane le Sardine hanno scatenato una straordinaria energia, “ribadendo ancora una volta la nostra autonoma soggettività, occorrerà molta pazienza per dare anche un’identità politica a questo fenomeno. Comprendiamo perfettamente la necessità di avere risposte ma, le stesse, possono maturare solo con il tempo e con la costruzione di un percorso condiviso che continuerà a rafforzarsi nelle prossime settimane.”

    Le Sardine si sono riunite per combattere tutte le forme di comunicazione politica aggressive, che strizzano l’occhio alla violenza, verbale o fisica, online o offline.

  •  

    Dopo le nomine del direttivo regionale e dei commissari provinciali arrivano anche le prime sezioni e i nuovi commissari comunali saverio cucidella Lega in Sicilia. Nel capoluogo Ennese il partito verra' guidato da Saverio Cuci già capogruppo della Lega in consiglio comunale. Ad annunciare le nomine è Stefano Candiani, senatore e commissario regionale della Lega: "Forte degli ottimi risultati ottenuti alle ultime tornate elettorali, la Lega continua a crescere e a strutturarsi sul territorio . Con soddisfazione annuncio le nomine dei primi commissari comunali che, assieme a quelli provinciali e al direttivo regionale, costituiranno un punto di riferimento importate per i cittadini e per chiunque voglia avvicinarsi a quella che per noi e' la 'rivoluzione del buonsenso'. Cio' che in questi mesi stiamo costruendo con determinazione e dedizione e' una Lega nuova fatta da persone che credono nella politica di Matteo Salvini, fuori da equilibrismi ed alchimie ma vicini alla gente. La forza del nostro movimento sta proprio nel rispetto dei ruoli e delle gerarchie, la voce e' soltanto una, quella di Matteo Salvini, non esistono situazioni autoreferenziali ne' cariche improvvisate, tutto deve necessariamente passare per le sezioni, quindi per i Commissari comunali, provinciali e il direttivo regionale".  

  •  

    I Carabinieri della Stazione di Enna e del NAS - Nucleo Antisofisticazioni e Sanità - di Catania hanno eseguito un accesso ispettivonas carabinieri presso alcuni negozi di giocattoli gestiti da cittadini di nazionalità cinese al fine di scongiurare l’immissione nel mercato di prodotti non conformi alla normativa di settore, specie in vista dell’avvicinarsi delle festività natalizie. L’ispezione ha posto sotto la lente di ingrandimento un grosso esercizio commerciale sito nella zona bassa del capoluogo di provincia. Il controllo ha portato al sequestro di un gran numero di giocattoli e oggetti vari tra cui bombolette spray, orologi, megafoni, radio portatili, spine elettriche e altri articoli destinati anche ai più piccoli. Le irregolarità riscontrate dai militari consistono nella mancata presenza del marchio CE, della documentazione commerciale, del certificato di conformità e delle indicazioni in lingua italiana, in violazione a quanto previsto dal Decreto Legislativo 206/2005 (cd. “Codice del consumo”). La merce sequestrata sarà distrutta all’esito del procedimento amministrativo instaurato in conseguenza del controllo dei carabinieri e l’attività commerciale rischia anche l’irrogazione di ulteriori sanzioni da parte della Camera di Commercio di Enna.

  •  

    Sono già iniziate le attività di Educazione Ambientale sulla Raccolta Differenziata condotte dalla  S.R.R. Enna Provincia De AmicisAto 6, tramite la biologa Rosa Termine, presso gli Istituti Comprensivi di Enna "Santa Chiara", "Neglia–Savarese" e "De Amicis", i cui studenti in qualità di protagonisti amplificheranno il messaggio della necessaria Riduzione dei Rifiuti. Ciò anche nell'ambito dell'iniziativa SERR 2019 - Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti promossa dal Comune di Enna, con la collaborazione del Dipartimento Regionale Acqua e Rifiuti; il tema della SERR di quest'anno è "Educare alla riduzione dei rifiuti: conosci, cambia, previeni!" e si svolgerà in tutta Europa dal 16 al 24 novembre.

    Le attività hanno avuto inizio alla"E. De Amicis" con una conferenza sulla riduzione dei rifiuti a cui hanno partecipato circa 60 alunni delle classi terze accompagnati dalle insegnanti Alessandra Barbera, Maria Teresa Pagliaro, Anna Cacciato e Loredana Spinnato.

    Le attività sono poi continuate alla. "F.P. Neglia-N. Savarese"; gli oltre 80 alunni della Scuola Primaria, accompagnati dalla biologa Rosa Termine e dagli insegnanti Mariella Incarbona, Maria Di Dio, Rosa Barrile, M. Rita La Vigna, Concetta D'Urso, Fabrizio Liuzza, Cinzia Oieni, Luigia Gloria, Rosa Maria L'Acqua, Cristina La Monica e Francesco Falcone hanno prima lavorato in aula per comprendere quali comportamenti e abitudini quotidiane adottare al fine di ridurre la produzione di rifiuti e poi si sono riversati nel quartiere della scuola, muniti di guanti e sacchi, per raccogliere i rifiuti abbandonati che sono stati poi disposti nei cassonetti della raccolta differenziata posti nel cortile della scuola stessa.

  •  

     

    Tre i momenti che animeranno in provincia di Enna la “Settimana nazionale della protezione civile”, istituita da una direttiva del scaduto giusiPresidente del Consiglio dei Ministri del 1° aprile 2019.

    Il 14 e il 16 ottobre, ad Aidone e Centuripe, con i Sindaci della provincia, il Comandante dei Vigili del Fuoco e il Dirigente dell’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste, si procederà ad un approfondimento congiunto sugli aspetti più rilevanti del sistema di protezione civile locale e sulla sua efficacia nel fronteggiare i fattori di rischio del territorio.

    Il 18 ottobre, presso il Palatenda del Comune di Enna, prenderà il via il progetto ideato per le scuole cittadine di ogni ordine e grado “Studiare da Disaster Manager”, figura professionale che opera nel campo della previsione e prevenzione dei rischi oltre a coordinare la risposta operativa alle emergenze. Tra i relatori, anche rappresentanti del Consiglio Nazionale dei Geologi dell’Associazione nazionale Disaster Manager che ha dato il proprio patrocinio al progetto.

    In tutti gli incontri saranno presenti rappresentanti del Dipartimento regionale di protezione civile che effettueranno, tra l’altro, un’analisi dei sistemi di allertamento meteo per il rischio incendio, idrogeologico e idraulico.

    Chiuderà i lavori della settimana ennese della protezione civile, l’Ing. Calogero Foti, Capo dello stesso Dipartimento regionale, con il quale la Prefettura ha concordato e definito i contenuti del programma, nell’intento di accrescere la cultura della prevenzione e sviluppare una maggiore consapevolezza dei rischi naturali nei territori, anche con l’obiettivo di adottare un modello d’intervento utile a ridurre gli effetti di eventuali calamità naturali.

    Sul sito istituzionale della Prefettura di Enna è visionabile il programma completo degli eventi http://www.prefettura.it/enna/contenuti/Settimana_nazionale_della_protezione_civile-7724048.htm.

     

     

    Il programma delle iniziative

    Lunedì 14 ottobre 2019, ore 10,00 Incontro, presso il Comune di Aidone, con i Sindaci di Barrafranca, Calascibetta, Enna, Piazza Armerina, Pietraperzia, Valguarnera e Villarosa. Saluto istituzionale del Prefetto di Enna e del Sindaco di Aidone

    RISCHIO INCENDIO

    “Analisi della campagna antincendio 2019 e sistemi di allertamento di protezione civile per il rischio incendi boschivi, interfaccia e ondate di calore” Intervento dell’Arch. Biagio Bellassai – Dirigente Servizio Rischi Antropico e Ambientali - Dipartimento Regionale Protezione Civile. “Analisi territoriale degli incendi boschivi e di interfaccia nella provincia di Enna” Interventi:  Dr. Giuseppe Nasello – Ispettore Ripartimentale delle Foreste di Enna  Ing. Salvatore Rizzo – Comandante Provinciale Vigili del Fuoco di Enna

    RISCHIO IDROGEOLOGICO E IDRAULICO

    “ Il sistema di allertamento regionale per il rischio meteo idrogeologico e idraulico” Intervento del Dr. Giuseppe Basile – Dirigente Centro Funzionale Decentrato - Idro. “ Analisi territoriale del rischio meteo idrogeologico e idraulico” Ing. Salvatore Rizzo – Comandante Provinciale Vigili del Fuoco di Enna

    DIBATTITO

    Conclusioni del Prefetto di Enna, Dr.ssa Giusi Scaduto

  •  

    In considerazione delle necessità di accumulo dei serbatoi afferenti ai sistemi idrici distributivi di ciascun Comune interessato dalla acquaennasospensione e di quanto comunicato dalla Società Siciliacque sullo stato dei lavori idi riparazione attualmente in corso, l'erogazione riprenderà secondo il calendario di seguito specificato:

    per i Comuni di Agira e Gagliano Castelferrato dalle ore 08.00 del 14/12/2019;

    per i Comuni di Calascibetta ed Enna: dalle ore 16.00 del 14/12/2019;

    per i Comuni di Aidone, Piazza Armerina e Valguarnera: dalle ore 21.00 del 14/12/2019.

    Tutto quanto sopra, salvo eventuali ulteriori imprevisti che saranno prontamente comunicati.

  •  

    Dalle ore 20.00 del 12/12/2019 si è reso necessario sospendere l’erogazione idrica nei comuni di Agira, Aidone, Calascibetta,acquaenna Gagliano C.to,Enna,Piazza Armerina, Valguarnera a causa di un guasto all’acquedotto Ancipa, l’erogazione potrà riprendere nella mattina del 14/12/2019

  • Il Vicario Foraneo della città di Enna don Giuseppe Fausciana, in linea con il Decreto “Coronavirus” della Cei (Conferenza Episcopale Italiana) di oggi 8 marzo 2020, CS n.11/2020, che accoglie l’interpretazione fornita dal Governo che include rigorosamente le Sante Messe e le esequie tra le “cerimonie religiose”, ha comunicato la sospensione delle celebrazioni eucaristiche in tutta la città di Enna fino a venerdì 3 Aprile. messa
    “L’accoglienza del decreto – ha scritto Fausciana sui social – è mediata unicamente dalla volontà di fare, anche in questo frangente, la propria parte per contribuire alla tutela della salute pubblica”.
    Le messe domenicali di quaresima (III, IV e V) saranno trasmesse in streaming senza la presenza dei fedeli.

  • Il Comune di Enna ha sospeso temporaneamente le limitazioni alla sosta nella zona attualmente destinata a sosta regolamentata, gratuita (zone disco) e a pagamento (zone blu), quale agevolazione all’utenza in misura di contrasto all’emergenza sanitaria covid-19, in tutto il territorio comunale coprendo temporaneamente la relativa segnaletica e disattivando i sistemi di pagamento.cartello parcheggi

  • A seguito dell’emergenza sanitaria in corso e in ottemperanza al Decreto del Consiglio dei Ministri, l’assessore del Comune di Enna Biagio Scillia comunica che il mercato settimanale del martedì, a partire dal 10 marzo, verrà sospeso. piazza europa

  • Arriva a Enna Giovanni Mirabile, pianista, direttore e didatta apprezzato a livello internazionale con la passione per il coro polifonico. Sarà in città sabato 18 e domenica 19 Gennaio per condurre uno stage di perfezionamento vocale e corale riservato a 70 coristi del coro Passio Hennensis. Giovanni Mirabile

    Il corso si svolgerà in pieno centro storico, tra i locali del convento di San Giuseppe e il Teatro Garibaldi ed è organizzato della formazione diretta da Giovanna Fussone e presieduta da Gabriella Cammarata, corale che si prepara alle lunghe esibizioni di musica sacra del repertorio pasquale legate ai riti della Settimana santa ennese alle porte.
    “Mirabile è uno straordinario musicista che tiene master in tutta Italia e che ci onora con la sua presenza e professionalità, – commenta il direttore Fussone – l’obiettivo del suo corso di perfezionamento è migliorare la capacità esecutiva, la vocalità e l’interpretazione del suono corale”.

    Non solo impostazione vocale e intonazione però: “Abbiamo fortemente voluto Mirabile tra noi perché vogliamo metterci alla prova, misurare le nostre capacità e avere l’aiuto di un esperto, – aggiunge la presidente Cammarata – siamo sicuri che questa esperienza sarà per tutti noi un arricchimento musicale e umano”.
    Presenti alla due giorni anche un gruppo di studenti del liceo musicale Napoleone Colajanni di Enna, guidato da Maria Silvia Messina, con il quale il Coro Passio Hennensis è convenzionato. A coadiuvare Mirabile sarà il giovane pianista ennese Antonio Menzo. L’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Enna.

  •  

    Se la creatività è unicità, l’arte teatrale è un ponte tra noi e l’altro. Gli ospiti - attori protagonisti di FreeSTigmaLab il Centro di la tumariabilitazione diretto dalla cooperativa La Piramide, sul palco del teatro Garibaldi, hanno annullato le diversità e creato comunità tra loro e con il numeroso pubblico in sala, che li ha sommersi di applausi e seguiti a suon di risate. Esilaranti e spontanei nel rappresentare lo strano caso di una famiglia davvero poco convenzionale. Le icone affisse alle pareti di casa La Tuma? Maria De Filippi e Pippo Baudo. Soldi, apparenza, notorietà questi i valori coltivati prima della rivoluzione: una figlia vuole studiare all’università. Un lavoro importante alle spalle, quello fatto con il musicoterapista Filippo Mugavero che li ha seguiti nel laboratorio di teatroterapia dal quale è nata la Commedia e dalla cooperativa La Piramide, che scommette ogni giorno sui suoi ospiti cercando di restituirli al mondo attrezzati per viverlo. Non è intrattenimento, non è solo questo, quello offerto nello spettacolo di beneficienza realizzato dalla cooperativa La Piramide, bensì un insieme di tecniche di musico e teatro terapia che hanno dato un risultato eccellente. Elia Venturi (il maggiordomo), Rita Quattrocchi (la nonna), Alessandro Raisi (il papà), Agnese Muratore (la mamma), Mariella Rocca (Jessica), Filippo Vetri (Eros - il fotomodello), Isabella Gloria (Sciaron), Sebastiano Caruso (Padre Ralf), Giuseppe Adamo (Gianfilippo, il fidanzato), Valeria Guarnieri (Suor Ricotta, la zia), Ilary Cuccia (Talent scout), Federica Guarnieri (Maga), Salvatore Ingrassia (Pippo la Pizza), Francesca Mannino (Voce fuori campo), camminano fieri dopo lo spettacolo e il giorno dopo sorridenti si informano sulle loro performance. Hanno acquisito sicurezza, prontezza di sé stessi. Obiettivo centrato per il Centro “FreeSTigmaLab”: «quello di promuovere l’integrazione psicofisica, cognitiva, emotiva e relazionale dell’individuo sviluppando e migliorando la propria qualità della vita attraverso il lavoro di gruppo», come spiega la responsabile Paola Silvano. Un teatro gremito - in sala un emozionato sindaco di Agira, l’avvocato Maria Greco, che ha abbracciato a fine spettacolo il regista-musicoterapista Mugavero, e gli assessori ai Servizi sociali di Agira, Manuela Nicoletti, e di Pietraperzia, Laura Corvo.  Nessuno dell’Amministrazione comunale di Enna. Le assistenti, psicologhe tirocinanti, hanno inoltre ben guidato i loro ragazzi attori, dando il giusto ritmo. Un messaggio – anche autobiografico – per veicolare l’importanza della cultura che rende liberi, uno spettacolo denso di significato, che ha davvero spazzato via ogni pregiudizio e rivalutato i limiti che ogni individuo possiede.  La disabilità non va camuffata, non va nascosta, non vi è cosa più sbagliata di rendere “normale” una persona diversamente abile. «Quell’ “Aspettate”, di Alessandro rivolto in modo confidenziale al pubblico durante un momento di difficoltà dà il senso profondo del risultato ottenuto dal lavoro svolto. Ho una difficoltà e non ho paura di dirlo», commentano gli organizzatori. Non una recita di fine anno ma un lavoro certosino per riabilitare chi è affetto da fragilità mentali, attraverso la terapia non convenzionale sulla quale la cooperativa La Piramide punta molto e propone ai suoi ospiti di via Aidone con i laboratori di teatroterapia, arti plastico-grafiche, interventi assistiti con animali e l’ortoterapia. Dopo il successo ottenuto nei ragazzi e per la ferma convinzione che il Centro FreeSTigmaLab ha della valenza dell’arte come trattamento terapeutico nelle fragilità mentali, lo spettacolo presto sarà replicato davanti a un pubblico esperto, composto da professionisti del settore.

  •  

    Il Consiglio Comunale convocato per Martedì 26 Novembre riveste particolare importanza in ordine alla calendarizzazione dellemunicipioenna variazioni di bilancio, ovvero quella manovra di spostamento di somme da capitolo a capitolo frutto di scelte politiche consumate. Ci saremmo aspettati, da parte dell’amministrazione comunale, un atteggiamento di apertura e dialogo, tanto più che la discussione in oggetto verte su valutazioni politiche le quali, da quando esistono le istituzioni democratiche, risultano prerogativa delle forze politiche rappresentate in seno ai civici consessi. Il risultato finale, peraltro perpetrato da 4 anni a questa parte, registra la solita strategia intrisa di arroganza, chiusura ed autoritarismo antidemocratico. Fin qui nulla di nuovo se non fosse per ciò che da qualche tempo a questa parte si verifica in seno all’istituzione Comune, e se a denunciare questo stato di cose non fossero altri, i soliti “leoni da tastiera” peraltro abituati a salire sempre sul carro dei vincitori, farebbero le solite e note allusioni legate alla precedente amministrazione o al partito da cui loro stessi hanno ottenuto “giovamento”. Comunque al netto delle valutazioni di sorta esprimiamo seria preoccupazione sul clima che si è venuto a creare a palazzo di città, perché fino a quando le dinamiche politiche risultano relegate allo scontro dialettico, nulla di trascendentale, ma quando chi amministra si permette il lusso di esautorare gli organismi democraticamente eletti, le rappresentanze territoriali ed i titolari di procedure attuative vi è un serio problema di funzionamento delle istituzioni. Siamo preoccupati, fortemente preoccupati dai segnali che arrivano dagli organi preposti al controllo dell’attività amministrativa quali magistratura (riferendoci alla sentenza di condanna per condotta antisindacale da parte del comune per ciò che concerne il fabbisogno del personale), revisori dei conti (assenza di trasparenza sugli atti che arrivano in aula: vedi relazione sul consuntivo 2018), sindacati, forze politiche di opposizione e tutti quei concittadini che ci scrivono i quali hanno con questa amministrazione un problema di dialogo. Per tutte queste ragioni non parteciperemo al prossimo consiglio comunale, in segno di protesta, per il solo ed unico motivo di far rilevare che questo modo di fare non ci appartiene e non si appartiene a tutti coloro i quali hanno lottato e lottano per l’affermazione dei principi di rispetto, dialogo, confronto ed ossequio alle norme democratiche. Ci rammarichiamo, infine, che dopo i tanti e numerosi appelli lanciati nessuna delle forze politiche che sostengono questa amministrazione abbia mai battuto un colpo.

     

    Il Capogruppo PD Paolo Timpanaro

     

     

    La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

  •  

    Il cammino verso la nascita della "SWB - Sicilian Wheat Bank", la banca del grano in Italia, ha compiuto il suo primo ed importante banca del granopasso. Nella giornata di ieri, 5 Settembre 2019, alla “Bannata” di Piazza Armerina, a pochi chilometri da Enna, è stato costituito formalmente il Comitato Promotore ed il relativo Consiglio Operativo, composto da imprenditori cerealicoli ed investitori che a vario titolo, hanno deciso di prender parte all’iniziativa. L’incontro, convocato da chi ha avuto l’intuizione di questa lungimirante impresa, l’imprenditore Sandro Puglisi, si è tenuto alla presenza di oltre un centinaio di soggetti che gravitano nel comparto del grano e che hanno deciso di investire, in svariate misure, su questo progetto innovativo, sottoscrivendo pacchetti azionari della costituenda Società per azioni. S.W.B. Spa, ha come scopo quello di portare ad investire nel mercato del Grano Duro, piccoli e medi risparmiatori, mediante l’apertura su tutto il territorio nazionale, di appositi sportelli, che consentiranno agli stessi di poter economizzare i propri risparmi, nell'acquisto di piccoli lotti di grano; ciò, a fronte della certezza di restituzione del capitale investito e di una marginalità sull'investimento effettuato, di gran lunga superiore rispetto alle tradizionali forme di immobilizzazione dei capitali. Nella mattinata di oggi, venerdì 6 settembre 2019, avverrà la registrazione presso l’Agenzia delle Entrate della documentazione relativa all’atto costitutivo sottoscritto. La piena operatività entro giugno 2020, passando da una serie di Step. Il prossimo previsto è quello della presentazione del progetto alle organizzazioni di categoria ed alle pubbliche istituzioni, nel prossimo mese di ottobre; successivamente la costituzione della SWB Spa e delle società che gestiranno l'aspetto logistico e finanziario. “Il 5 Settembre 2019, va ricordato come un momento storico”, afferma Sandro Puglisi; “il mondo agricolo, per la prima volta diventa propositivo e decide di invertire la rotta innovando concretamente il settore agroalimentare; il nuovo modello di business ed il nuovo processo produttivo introdotti da S.W.B. Spa genereranno inevitabilmente un effetto determinante sui mercati, sulle istituzioni e sull'offerta di servizi.”

  •  

    Domani e dopodomani, la città ospiterà la terza tappa del progetto “Realizza il monumento”, fortemente voluto dall’Esercito in esercitoSicilia e realizzato presso la Galleria Civica grazie alla collaborazione con Prefettura, Comune e mondo scolastico.

    Si tratta di un concorso di idee in cui gli studenti delle scuole superiori ripropongono in veste moderna il messaggio comunicativo delle opere alla Memoria, attraverso la realizzazione di bozzetti per un ipotetico monumento dedicato a tutti i “Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace”.

    I lavori, realizzati dai licei “Cascio” e “Colajanni” di Enna, “Majorana” di Troina e “A. Volta” di Nicosia, saranno esposti per due giorni (venerdì e sabato dalle 09:30 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 19:00) con ingresso gratuito.

    A corollario delle opere in gara, sarà esposto, fuori concorso, un analogo progetto elaborato dal Reggimento Lancieri di “Aosta” (6°), oltre ai lavori presentati il 2 giugno scorso dalla scuola superiore "Falcone", quando hanno raccontato, sotto il profilo storico, artistico e simbologico, il monumento ai Caduti della Città.

    Sullo sfondo delle realizzazioni dei ragazzi ennesi, alcuni pannelli fotografici raffiguranti i principali monumenti ai Caduti della provincia.

    Il momento culminante della mostra, venerdì 11 ottobre alle ore 11.00 con la premiazione dei migliori lavori da parte del Sindaco, del Prefetto, del Comandante Militare dell’Esercito in Sicilia, del Comandante del Distaccamento Reggimento Lancieri di “Aosta” (6°), e delle altre Autorità locali che li affiancheranno.

    Le idee migliori saranno esposte a Palermo, a Palazzo Sclafani, per contendersi, a novembre, il titolo regionale.

    La conclusione auspicata è quella di poter realizzare un giorno, un monumento “ai Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace” in una o più piazze siciliane, magari proprio a Enna.

  •  

     

    La pala d’altare del XVII secolo custodita nella chiesa dei Cappuccini è tornata agli antichi splendori ed è stata riconsegnata alla la pala daltarecomunità.

    È terminato infatti il restauro conservativo avviato pochi mesi fa, firmato Ancos-Confartigianato e finanziato grazie al contributo del 2 per mille.

    Un lavoro che ha permesso di recuperare a 360 gradi l’opera che raffigura Santa Maria degli Angeli con i santi Francesco, Antonio, Chiara e Caterina.

    La Chiesa ha accolto una gremita platea che includeva i rappresentanti di Istituzioni locali, associazioni, ordini professionali, parrocchie, confraternite, studenti e cittadini.

    Presenti all’evento: Fabio Menicacci, segretario nazionale dell’Ancos; Peter Barreca, presidente provinciale di Confartigianato Imprese Enna; Francesca Andolina, presidente del Comitato territoriale Ancos di Enna; Maurizio Gulina, Vice-Presidente Nazionale del Patronato INAPA; il Soprintendente ai Beni Culturali Nicola Francesco Neri; il responsabile beni culturali della Diocesi di Piazza Armerina don Giuseppe Paci; il Sindaco della Città di Enna Maurizio Dipietro.

    Il Dott. Russo, della Soprintendenza ai Beni Culturali di Enna, ha illustrato le particolarità dell’opera, mentre la descrizione degli interventi tecnici di recupero sono stati relazionati da Pierpaolo Tirrito, restauratore e Presidente prov.le della categoria Artistico di Confartigianato Enna che ha dichiarato: questo intervento di restauro è stato realizzato a quattro mani in collaborazione con la collega restauratrice Maria Angela Sutera, oggi assente per cause impreviste, insieme alla quale è stato portato a compimento il progetto di recupero della Pala d’Altare.