DEDALOMULTIMEDIA
23-02-20

Calcio

  • Finisce 1-1 la sfida tra Enna e Real Siracusa Belvedere disputata nel pomeriggio al Gaeta, valida per la decima giornata del campionato di Eccellenza.

    Partita con poche occasioni nel primo tempo, solo un paio per entrambe le formazioni. enna real siracusa 17 11

    Al 25’ della ripresa ennesi vicini al vantaggio, ma gli attaccanti gialloverdi da pochi metri mancano la conclusione a rete.

    Alla mezzora annullato gol a Torcivia per fuorigioco.

    Al 33’ Miraglia conclude con una girata al volo in area di rigore, palla di poco fuori.

    Al 39’ atterramento in area di rigore del Real Siracusa, per il direttore di gara è calcio di rigore in favore dell’Enna: dal dischetto si presenta Baglione che non sbaglia. E’ 1-0, primo gol casalingo per i gialloverdi.

    Il Real Siracusa Belvedere si riversa, quindi, in avanti alla ricerca del pari che arriva proprio al quinto minuto di recupero. Fallo di mano in area ed è di nuovo calcio di rigore: Melluzzo calcia angolato e non lascia scampo a Messina per il gol che vale il definitivo pari.

    Risultato tutto sommato giusto per ciò che si è visto in campo, ma ad avere rimpianti è l’Enna che ha visto sfumare i tre punti (che sarebbero stati pesantissimi in ottica salvezza) proprio all’ultimo minuto.

    Intravisto qualche miglioramento nel gioco, ma per la squadra di Brucculeri la strada verso la salvezza è ancora in salita.

  • Comincia così come si era concluso lo scorso il nuovo anno per l’Enna. ragusa enna 2 0

    2-0 la sconfitta maturata a Ragusa nell’anticipo della sedicesima giornata, la prima di ritorno, con i padroni di casa che hanno superato i gialloverdi con un gol per tempo, al 39’ con Lo Giudice e all’83’ con CessNignama.

    Il Ragusa sale momentaneamente al secondo posto con 31 punti, l’Enna rimane ferma a 9 in piena zona playout. Per la squadra di Salvatore Brucculeri si tratta della quarta sconfitta consecutiva.

    Domenica 12 Gennaio al Gaeta arriverà il Città di Rosolini.

  • Il Città di Rosolini espugna il Gaeta nella diciassettesima giornata del campionato di Eccellenza con il risultato di 0-1 e va in piena zona playoff, per l’Enna l’ennesima sconfitta (la quinta consecutiva in campionato). Gol partita siglato da Ricca alla mezzora del primo tempo. rosolini calcio

    L’Enna per metà ripresa è stata in superiorità numerica per l’espulsione (doppia ammonizione) del calciatore del Rosolini Franzino, ma non è riuscita a portare a casa il gol del pareggio.

    Momento emozionante ad inizio gara con la società dell’Enna che ha onorato il ricordo del portiere del Rosolini Antonio Malandrino, scomparso tragicamente in un incidente qualche giorno fa.

  • Buon pareggio per l’Enna sul difficile campo della capolista Paternò nella diciottesima giornata del campionato di Eccellenza. paternò enna

    La squadra di Salvatore Brucculeri è stata raggiunta nel punteggio solo nel finale dopo essere passata in vantaggio al 7’ del primo tempo con Caputa. La rete del definitivo pareggio è stata siglata da Bontempo all’88’.

    In classifica il Paternò rimane al comando con 43 punti, l’Enna è in piena zona playout con 10 punti.

    Domenica prossima al Gaeta arriva il Mascalucia San Pio X.

  • Inizierà oggi la stagione calcistica del nuovo Palermo calcio. Riparte da una categoria non consona al blasone della piazza, ma cercherà quanto prima di riportare società, ambiente e aspettative a quei livelli che gli compete. palermo calcio 2

    Riparte da Petralia Sottana e da quel ritiro fra le alture delle Madonie e, da un ex convento dei frati riformisti, ove la squadra alloggerà e cercherà di rilassarsi lontano da ambienti caotici come quello del capoluogo.

    Non mancheranno i tifosi a seguito che potranno ammirare la loro squadra nello stadio comunale e dove il sindaco Leonardo Neglia metterà a disposizione un'area per poter campeggiare per tutta la durata della preparazione, essendo vicina al campo di allenamento. Non vì è dubbio che l'ambiente paesano e madonita è incuriosito dalla presenza di una squadra blasonata nel nome ma certamente, nonostante la categoria dei dilettanti, sarà accolta come un evento straordinario, difficile da ripetersi con squadre di categorie superiori.

    Dal lato prettamente sportivo la società sta allestendo una squadra che tenterà di vincere il campionato, nonostante una categoria insidiosa con un cammino difficile da sostenere, proprio perché il neo tecnico Pergolizzi dovrà dare stimoli e ambiente giusto, per mettere i giocatori a proprio agio in un habitat diverso dal solito.

    Il presidente Mirri assieme al direttore sportivo Castagnini hanno concluso alcuni acquisti come Santana e Accardi ex Palermo di tempi migliori e sono in procinto di concludere la trattativa di un altro ex, il portiere Dellafiore, quindi rosa che si sta delineando in corsa.

    E' prevista una conferenza stampa alle ore 15.30 alla presenza della società, del sindaco Neglia e del sindaco di Palermo Leoluca Orlando.

    Alle 16.30 è previsto il primo allenamento aperto al pubblico.

  • Arriva una nuova sconfitta per l’Enna Calcio nella seconda giornata del campionato di Eccellenza. enna calcio 22 09

    2-0 il risultato finale maturato nella trasferta a Rosolini che si è conclusa qualche minuto fa.

    Padroni di casa in vantaggio al 22’ del primo tempo con Covato, raddoppio del Città di Rosolini al 68’ grazie ad una rete di Ricca.

    Tra Coppia Italia e campionato sono adesso quattro le sconfitte consecutive subite dalla squadra di Nicola Cosimano, a secco ancora in attacco con nessuna rete realizzata in gare ufficiali.

    Domenica prossima gara casalinga contro il Paternò.

  • Enna poco incisiva nel gioco e nervosa, il Ragusa vince con il minimo sforzo e al Gaeta fa bottino pieno nella prima giornata del campionato di Eccellenza.

    Questa la sintesi della partita del pomeriggio tra due squadre che, per buona parte della scorsa stagione, si sono date battaglia ai vertici della classifica del campionato di Promozione.

    Ragusa più aggressivo nel gioco nel primo tempo. enna ragusa

    Al 7’ ci prova per gli ospiti Azzara, Patrinicola si rifugia in angolo. Risponde per l’Enna Torcivia con una girata al volo dal limite, palla abbondantemente alta. Ancora il numero dieci ennese ci prova con un tiro dal limite all’8’ respinto dal portiere. Per il Ragusa ci prova Cerra dal limite, para sicuro Patrinicola. Occasione nitida per l’Enna alla mezzora con Tourè che, dopo una bella azione, conclude in porta, Caruso non si lascia sorprendere e si rifugia in angolo. Ghiotta occasione, invece, per il Ragusa al 34’: Savasta di testa costringe Patrinicola ad una grande parata.

    Nella ripresa primo squillo di Caputa: palla alta. Azzara è pericolo al 7’, per un soffio manca il tap-in da pochi metri dalla porta ennese. Al 9’ Lentini stoppa male la palla e da ottima posizione in area spreca. Un minuto dopo la svolta del match: cartellino rosso per Tourè per somma di ammonizioni. Fino alla mezzora la partita cala di ritmo, ma al 32’ Savasta vince un rimpallo in area, conclude e porta in vantaggio il Ragusa. Caputa commette un brutto fallo qualche minuto dopo e viene espulso. Malgrado la doppia inferiorità numerica Russo ha, nei minuti di recupero, l’occasionissima del pari per l’Enna, ma spara alto da ottima posizione in area.

    Finisce, quindi, 0-1 per il Ragusa. Per l’Enna è la terza sconfitta di fila nelle tre gare ufficiali fin qui disputate senza ancora aver segnato un gol. Un dato, quest’ultimo, su cui Cosimano, oggi non in panchina per squalifica, dovrà iniziare a riflettere in vista del prosieguo del campionato.

  • Gianfilippo Di Matteo è il nuovo tecnico della Nissa. gianfilippo dimatteo

    Dopo un anno di inattività, il tecnico 38enne ex Enna Calcio ritorna alla guida di una prima squadra di prestigio del calcio siciliano, quest’anno impegnata nel campionato di Promozione.

    “Sono orgoglioso – le parole del neo tecnico della Nissa - cha una società di questo livello mi abbia chiamato alla guida della prima squadra. Ho condiviso sin da subito il progetto della società che vuole principalmente valorizzare i giovani e rilanciare il calcio a Caltanissetta”.