CulturArt

dunarea de jos 2018

La Tonnara Bordonaro: un patrimonio da rivalutare

La tonnara venne costruita nel XIV secolo quasi contemporaneamente alla Tonnara Florio, tonnara bordonarosituata poco distante. La Tonnara Bordonaro, la Tonnara Florio e la Tonnara di Mondello, ormai scomparsa, appartenevano allo stesso proprietario. Nel XV secolo grazie alla costruzione della torre entra a far parte del circuito difensivo delle coste siciliane. Negli anni cinquanta venne dismessa ed abbandonata come le altre tonnare della zona a causa del cambio di rotta dei tonni.

La nostra proposta progettuale è quella della riqualificazione dell'area antistante la Tonnara Bordonaro con un intervento che prevede un nuovo allestimento per rendere accessibile l'area compresa fra la tonnara stessa e il porticciolo, attualmente scoscesa e impraticabile. Sulla traccia di uno scoglio affiorante, unito alla terraferma da alcuni blocchi (residui del vecchio approdo), si può prevedere un sistema di piattaforme in legno Iroko chiamati "dek". L'intero spazio dovrà essere bonificato, dotato di impianto-luce e suddiviso, ai lati delle passerelle, in aiuole allestite a prato. Si dovranno recupererare, inoltre, le pavimentazioni storiche esistenti. Inoltre prevedo delle piazzole di sosta, panchine, alberelli ornamentali di tamerice e una particolare trama di faretti bassi per l'illuminazione serale.

Cosi finalmente un nuovo spazio arricchirà Palermo proprio ora che è capitale della cultura 2018, uno spazio ricco di storia e che potrà riaprire le sue porte a un futuro culturale diventando all'interno della tonnara invece un museo fruibile tutti i giorni che guarda all'arte contemporanea gestito dal Polo regionale per i siti culturali della provincia di Palermo e che, però, non dimentica il suo passato.

La pesca del tonno sarà centrale come tematica quando si parla di mostre ed eventi, come contenitore per portare avanti l’organizzazione di una serie di mostre legate al mondo della pesca nell’ambito dell’arte contemporanea. L’arte contemporanea cosi potrà essere il filo conduttore di alcune iniziative di grande interesse».

Con l'avvio dell'estate ormai alle porte la struttura potrà essere di nuovo aperta e pronta a ospitare incontri culturali e iniziative di vario genere legate alla promozione della nostra pesca del tonno e di tutte le specie ittiche del mediterraneo con video installazzioni multimediali ed interattive».

Arte, cultura, ambiente, storia e comunità per l'edificio ove fu inventato il rivoluzionario metodo della conservazione del tonno sott'olio dopo la bollitura e inscatolamento.

Torna il bel tempo, fiorisce il divertimento e l'estate è alle porte: per celebrare l'arrivo della bella stagione, si potrebbe riaprire la tonnara come lo era sino a pochi anni fà per far rivivere ai palermitani e i numerosi turisti finalmente accorsi nella nostra splendida aziz quelle serate magiche che si trascorrevano sino a pochi anni fà sotto le stelle tra divani bianchi e poltrone comode ad ascoltare incantevoli concerti di musica jazz tra atmosfere lounge e sapori mediterranei con il profumo della la brezza marina sottostante ed il più bel promontorio del mondo soprastante, con una luna ruffiana all'orizzonte che strizza l'occhiolino a tutte le coppie innamorate che pedutamente si ritrovano in questo luogo incantevole.

Fabrizio Vella