CulturArt

dunarea de jos 2018

Riqualificazione urbana del centro storico di Enna

L'area oggetto di studio , per la sua particolare peculiarità', può rientrare enna centronell'ambito del programma di riqualificazione del centro storico che, attraverso una serie di interventi progettuali previsti, mira al ripristino e alla valorizzazione del contesto ambientale del Comune di Enna.

Di conseguenza la sua riqualificazione costituisce, indubbiamente, un ulteriore incentivo per una migliore vivibilità all'interno della città, attraverso quindi il recupero del tessuto edilizio preesistente.

CI preme all’uopo ricordare che il Centro Storico necessita da molto tempo di un grosso intervento di riqualificazione, per il suo stato di degrado architettonico ed urbanistico in cui versa, a causa dell’assenza di interventi mirati al miglioramento del decoro urbano dello stesso. Nel caso specifico si propone la redazione di un progetto da parte dell’Ufficio tecnico comunale di Enna, all'interno del nucleo storico che va' da Piazza San Francesco lungo l’asse di Via Roma sino al castello di Lombardia e le traverse interne, prevedendo il rifacimento totale della pavimentazione già esistente con la collocazione di basole chiare di natura calcarea, mentre le piazze che vengano rivestite con lastre di pietra chiara, al fine di restituire piu' luminosità' e prestigio all'intero contesto urbano, oltre ad una migliore percezione visiva d'insieme ed a rendere un gradevole accostamento cromatico con il colore giallo tufaceo predominante nelle pareti delle chiese e dei palazzi nobiliari che ivi si affacciano, in virtù soprattutto della attuale presenza negli edifici di culto di ampie scalinate in tufo di collegamento tra le diverse quote delle chiese e le relative piazzette antistanti.

Inoltre, per rendere omogenea la visuale, ed eliminare il pericolo di rischio caduta dei fedeli dalle stesse scalinate, lungo il perimetro della matrice, si potrebbe prevedere la collocazione di vasconi in terracotta , sia come elemento ornamentale con l'introduzione di piantumazioni floreali di stagione, ma oltretutto come elementi che fungono da parapetto per gli astanti.

Gli stessi vasconi in terracotta potrebbero esser collocati anche a piazza San Francesco, lungo i bordi, come elementi divisori con le strade perimetrali con piantumazioni di aromi ed essenze, intervallati da apposite panchine in legno e ferro battuto e l’installazione di un gazebo come punto di informazioni per i turisti al fine di restituire un miglior decoro urbano al prestigioso storico capoluogo (URBIS INESPUGNABILIS) .

Arch. Fabrizio Vella

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.