Ultime

dunarea de jos 2018

Enna - Fuoco di sbarramento sul Teatro Garibaldi e la sua gestione, Interrogazione PD

I consiglieri comunali del Partito Democratico, hanno presentato una Interrogazione con pdrichiesta di risposta scritta, relativa al Funzionamento Teatro Garibaldi. Qui di seguito il testo integrale:

I sottoscritti Consiglieri Comunali, appartenenti al gruppo Consiliare del Partito Democratico del Consiglio Comunale di Enna, in osservanza all’art. 62, e all’art.64 comma 8, del Regolamento del Consiglio Comunale di Enna,

PRESO ATTO

  • che nell’articolo-intervista al regista Peppino Sottile, pubblicata su La Sicilia del 06 aprile 2018, si palesano delle poco velate accuse sulla trasparenza della gestione del Cartellone Artistico al Direttore del Teatro Comunale di Enna, Mario Incudine;

  • che dopo quell’articolo, solo una lunga nota dello stesso Direttore Artistico Mario Incudine postata sulla propria pagina Facebook, ha ribadito la limpida gestione del Cartellone e che l’Amministrazione Comunale non ha preso alcuna difesa sull’integrità morale del Direttore Artistico, né a difesa dell’immagine del Comune di Enna;

  • che solo dopo la presentazione da parte di consiglieri comunali del PD, di una mozione da dibattere in Consiglio Comunale e dopo una ulteriore dichiarazione del Direttore Artistico, il Sindaco ha dato una nota alla Stampa dove, oltre ad una generica disponibilità al dibattito e alle consuete offese all’opposizione, non ha offerto nessuna difesa concreta alle accuse mosse dal regista Sottile;

  • Che considerato che una legittima richiesta da parte dei consiglieri comunali del PD , al fine di fare chiarezza su quanto sopra esposto è stata oggetto di strumentalizzazione politica ed arroganza da parte delle forze politiche che appoggiano l'Amministrazione, nel consiglio comunale che si è svolto in data 08/06/2018

RIBADITO

che sottolineiamo l’orgoglio di avere come Direttore Artistico un concittadino dalle straordinarie capacità come Mario Incudine, a cui va tutto il nostro apprezzamento per il ruolo fondamentale che ha avuto in questi quasi cinque anni di Direzione Artistica del Teatro Garibaldi;

CONSIDERATO

  • che dibattiti verbali potrebbero inficiare le ragioni per il quale chiediamo di fugare ogni dubbio sulla gestione del Teatro, motivo per cui ritiriamo la Mozione di cui sopra;

  • che occorre proteggere l’integrità artistica e personale del Direttore Incudine, non offendendo le opposizioni, ma eliminando ogni dubbio sulla gestione, ad iniziare dai ruoli e dalle responsabilità;

  • che lo stesso Direttore Artistico, in occasione di una conferenza stampa ha dichiarato, giustamente, che le somme a disposizione dell’attività non li decide lui, ma l’Amministrazione;

  • che risposte scritte a precise domande, senza ulteriori sterili scontri dialettici che non ci appassionano, sono il modo migliore per eliminare ogni dubbio sulla gestione del Teatro e, soprattutto sulle oggettive responsabilità;

AL FINE

  • di dare piena evidenza alla città, sull'operato riguardante la gestione del teatro e di evitare attacchi da parte della stampa che possono mettere in cattiva luce l'operato del nostro Direttore Artistico

INTERROGANO

il Sindaco di Enna, con richiesta di risposta scritta entro 10 giorni dalla data di protocollo della presente, per sapere:

  1. se è il Direttore Artistico a richiedere le somme per il Cartellone teatrale o è l’Amministrazione, attraverso i propri uffici, a destinarne la somma;

  2. quali sono state le spese totali per l’acquisto di spettacoli dalla prima stagione, ad ora;

  3. quali sono stati gli incassi, nelle stesse stagioni dal 2014-2015 ad oggi;

  4. se sono aumentati o meno il numero degli spettacoli per ogni anno;

  5. se ci sono altre spese, oltre a quelli per l’acquisto degli spettacoli e a quanto ammontano, per ogni anno;

  6. se si dovessero riscontrare aumenti di costi e diminuzioni di numero di spettacoli o di incassi, per quale ragione.

Stefania Marino

Marta Potenza

Paolo Timpanaro

Emanuela Guarasci

Ma sulla vicenda Teatro Garibaldi Stefania Marino, prima firmataria della mozione poi ritirata e oggi della succitata interrogazione ha evidenziato: “La prima volta che ho partecipato al consiglio comunale insieme al mio gruppo siamo stati accusati di arroganza politica per via dei dei numeri che ci assicuravano la maggioranza; bene devo dire che i consiglieri di maggioranza di oggi predicano bene e razzolano male come dice un famoso detto. 
Viene messa ai voti il rinvio di una mozione presentata da circa due mesi , sapendo benissimo che loro avrebbero avuto la meglio.
La verità è che legittimamente abbiamo presentato una mozione pe fare chiarezza su quanto denunciato dalla stampa sul nostro teatro ed anche nello specifico dobbiamo perseguire una finalità molto semplice che deve guardare la reddittivià dei progetti.
Sarebbe stato giusto che il nostro direttore artistico fosse stato presente al dibattito sulla mozione , ma è anche vero  che è l'amminstrzione che ha il dovere di controllare le spese , perchè sicurtamente il nostro direttore artistisco per promuovere e proporre spettacolo intrattenimento e cultura dal suo bagaglio di conoscenze avrà una linea che impone delle scelte e  ne esclude possibilmente altre.
Pertanto ritengo che l'amministrazione avrebbe potuto dare chiarimenti in merito al Teatro Garibaldi anche senza la presenza del nostro Mario Incudine. “

Commenti   

 
0 #1 Mario Rizzo 2018-06-12 15:46
È bene sapere se Giuseppe Sottile è il giornalista convocato dall'antimafia per il caso Montante.
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Qr Code