Ultime

Enna - Autodromo di Pergusa: storico accordo con la Pirelli, iniziano i lavori di ammodernamento

Dopo un periodo abbastanza lungo di fidanzamento, l'Autodromo di Pergusa e la Pirelli hanno pergusadeciso di unirsi in matrimonio. Con questa metafora si potrebbe riassumere l'ufficializzazione dell'accordo siglato tra Consorzio Ente Autodromo Pergusa e la multinazionale italiana data nel corso di una conferenza stampa alla presenza del Sindaco di Enna, Maurizio Dipietro, del Presidente dell'Ente Autodromo Pergusa Mario Sgrò e dei rappresentanti della Pirelli Francesco Pietrangeli e Salvatore Pennisi, rispettivamente Direttore Mercato Italia e Direttore Testing and Techinical Relations. Grazie a questo accordo l'Autodromo sarà oggetto di un radicale intervento di ristrutturazione (che avrà inizio lunedì 14 Maggio e avrà una durata di cinquanta giorni) a cominciare dal nuovo manto di asfalto e dalla sostituzione degli attuali cordoli con la messa in opera di nuovi cordoli adatti anche per le moto, ma anche la sistemazione e l'ammodernamento dei Paddock e di altre infrastrutture dell'impianto. L'intesa siglata con la Pirelli prevede un impegno della pista per i test di centocinquanta giorni l'anno fino al 2030. "Oggi si apre una pagina nuova non solo per l'Autodromo ma per Pergusa e per Enna - ha detto nel suo intervento iniziale il Sindaco Dipietro - e saremo pronti a sfruttare tutte le opportunità che un simile investimento da parte di una multinazionale come la Pirelli sarà in grado di offrirci". "La decisione di supportare i lavori di rifacimento dell'Autodromo di Pergusa - ha spiegato Francesco Pietrangeli - è stata per noi una scelta naturale. Pirelli è da sempre una realtà con forte respiro internazionale ma che, nel corso degli anni, ha fatto della propria italianità un punto di forza importante. Con questo accordo Pergusa diventa il baricentro tecnologico delle attività di sperimentazione del comparto moto a livello mondiale". Sulle specifiche tecniche e sulle ideali condizioni di utilizzo della pista si è soffermato poi Salvatore Pennisi: "La scelta di Pergusa si spiega con le caratteristiche tecniche del circuito ed è conseguente alla nostra presenza in Sicilia con Il Centro Sperimentazione di Giarre. La sua collocazione geografica, poi, garantisce condizioni meteo ideali per l'attività di collaudo". A seguire l'intervento del Presidente Mario Sgrò che, dopo aver ringraziato il Sindaco Dipietro per il supporto costante ha definito l'accordo come: "il miglio regalo che l'autodromo potesse ricevere per i suoi sessantanni di attività. Da oggi l'impianto pergusino - ha aggiunto Sgrò - nato per le competizioni che restano nel nostro DNA, si rivolge alle industrie, al mondo scientifico e didattico, offrendo nuovi strumenti di lavoro, ricerca e utilizzo". All'incontro con la stampa hanno presenziato, inoltre, il Commissario del Libero Consorzio dei Comuni della provincia di Enna, Fernando Guarino, il Commissario Straordinario dell'ACI di Enna, Pietro Romano e il Presidente di ACI Vallelunga SpA, Carlo Alessi. 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna