Proteste.doc.com.it

Sanità – Quel pronto soccorso dimenticato, assieme ai malati!

Pasqua e Pasquetta in piena emergenza al pronto soccorso di Enna con vibrate proteste pronto soccorsodell'utenza. Queste cose le sappiamo perchè in redazione ci sono giunte segnalazioni di ogni tipo e non è la prima volta.

E siccome nella sanità ennese accade di tutto non ci siamo meravigliati quando ci hanno detto che nei due giorni festivi a prestare servizio c'era solo un medico di turno, invece dei due abituali, che sono sempre troppo pochi.

Dalle informazioni in nostro possesso sembrerebbe che il primario era in ferie già da qualche giorno e che in secondo medico di tuno sarebbe stato mandato al pronto soccorso di Nicosia. Ma come, già due medici sono pochissimi per il vasto bacino di utenta del capoluogo con oltre 25.000 accessi l'anno e si manda un medico a Nicosia dove i camici bianchi abbondano?

Ma la cosa non finisce qui pèerchè il medico arrivato a Nicosia da Enna pare abbia dovuto prestare servizio per oltre 12 ore perchè il cambio non è arrivato.

Una situazione disastrosa che testimonia di come vadano le cose al pronto soccorso di Enna.

Ma la domanda spontanea sorge a tutti: il direttore sanitario di presidio è informato di quello che accade? Se non lo è diventa un fatto gravissimo perchè significa che non ha il polso della situazione; se invece sa dell'andazzo delle cose e i disservizi continuano, che cosa ci sta a fare?

Ma c'è di più in questa confusione generale. L'osservazione brve del pronto soccorso dell'Umberto I ha in atto 8 posti letto; a quanto pare si registrano permanenze di ben oltre le 48 ore previste per legge, come se si trattasse di un vero e proprio reparto, quando così non è per legge e dove presterebbero servizio 3 medici che non farebbero i turni al pronto soccorso.

Come si vede e si capisce, le cose vanno di male in peggio e quel che è più grave è che non si intravede una via di uscita, dal momento che l'attenzione del managment dell'asp, sembrerebbe, sia rivolta alla nomina dei capi dipartimento. Come dire che una casa sta crollando e si pensa di nominare il capo condominio.

Ad Enna accade anche questo.

Massimo Castagna

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna