Proteste.doc.com.it

dunarea de jos 2018

Dateci le chiavi del Castello!

"Succede ad Enna: turisti davanti al Castello di Lombardia..... CHIUSO per turisti al castellomancanza di custodi . Vogliamo candidare Enna a città della cultura, vogliamo farla diventare città europea dei presepi, vogliamo che il turismo diventi fonte essenziale di economia.....e i pochi turisti che vengono li lasciamo fuori la porta!!! La Pro Loco può testimoniare già che quest'anno nel periodo natalizio il flusso turistico è stato davvero esiguo, e quando poi si vedono quei pochi turisti che arrivano dover rinunciare alla visita del monumento più rappresentativo di Enna sinceramente sembra una beffa. La Pro Loco Enna “Proserpina” più volte si è messa a disposizione per aiutare nell'apertura del Castello nelle ore antimeridiane in mancanza dei custodi, visto che noi comunque siamo sempre all'interno del maniero, già altre volte ci siamo adoperati per tenere aperti monumenti, duomo, chiesa di San Marco proprio per "catturare" più turisti possibile, ma questa volta non siamo stati interpellati per quanto sta succedendo in questo periodo, pare che ancora per diversi giorni il castello resterà aperto solo nelle ore antimeridiane.....e chi ha avvisato i turisti? Noi comunque siamo a disposizione per far in modo che chi fosse interessato a visitare la nostra città non decida di cambiare meta".

Queste le dure parole della Pro Loco Proserpina a causa di un fatto gravissimo che sta interessando il Castello di Lombardia di Enna. A quanto pare il maniero ai turisti è aperto solo nelle ore mattutine, per quanto riguarda il pomeriggio niente da fare: chiunque decida di venire ad Enna per visitare il monumento che più ci rappresenta, che farebbe invidia alle città d'arte più rinomate, ebbene troverà chiuso.

Il motivo della chiusura sembrerebbe l'assenza di personale che non può consentire l'apertura per l'intera giornata. Alla luce dei fatti ci chiediamo: se la pro loco ha dato la sua disponibilità per supplire all'assenza di custodi negli orari pomeridiani perchè non viene interpellata? Se, in un passato ancora molto recente, Enna si vociferava dovesse essere candidata a Città della Cultura come è possibile che accadano cose del genere? I cittadini sono stufi di essere presi in giro, sono stufi della parole e iniziano (finalmente) a pretendere i fatti... lo si coglie dai commenti sui social, lo si coglie dalla volontà di molti che stanno tentando con sacrifici di tempo e probabilmente anche di soldi di far rivivere una città che ormai poteva solo essere definita fantasma. La Giunta Di Pietro come giustifica questo? Come giustifica un Castello chiuso ad autobus pieni di turisti arrivati per visitarlo?

Manuela Acqua

Commenti   

 
0 #3 PIPPINU 2018-01-14 18:37
CUMU è SU SINNACU SI NCENSA TUTTI I IORNA CA A MU SIMINATU E ORA A MA RICOGLIRI CCHI........... UN SI SA U CASTIDDU CHI NNI NTERESSA E CU VIDI STANNU A CATANIA UN SAPI DI UNNI SI C'IACCHIANA
Citazione
 
 
+1 #2 Tania 2018-01-12 18:57
poveri noi . Essere buoni amministratori richiede amore dedizione ed impegno massimo in favore della comunità amministrata. Questa amministrazione è figlia di un accordo scellerato tra forze che sulla carta dovrebbero essere contrapposte unite però nella occupazione di un piccolo potere che tra l’altro Non sanno nemmeno gestire
Citazione
 
 
+2 #1 Rrmigio 2018-01-11 16:42
Ma si è vista mai una amministrazione peggiore dell’attuale? Come si fa a sostenerla? Che vergogna
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna