Parliamone insieme

Quei parcheggi a pagamento che ci penalizzano, e il Comune non ci ascolta!

I residenti di Enna della zona Centro Storico stiamo portando avanti una petizione online parcheggi ennaper chiedere all'assessore viabilità e trasporti urbani iniziative dare una risposta in tempi brevi sul piano parcheggi che tanto ci sta penalizzando.

“Il nuovo piano parcheggi di Enna messo in atto dall'assessore con delega alla viabilità e ai trasporti urbani, avv. Biagio Scillia, ha ridimensionato drasticamente il numero dei parcheggi gratuiti a disposizione dei residenti, praticamente quasi azzerandoli nella zona più centrale di Enna (piazza Vittorio Emanuele, Via Pergusa e per ultimi Via Volturo). Ciò rende pressochè impossibile il parcheggio gratuito per i residenti della zone che, dimenticati dall'amministrazione comunale, ogni giorno hanno il legittimo diritto di posteggiare la propria auto nelle immediate vicinanze di casa.

Anziani, bambini, mamme e papà con neonati, malati, coloro che viaggiano per motivi di lavoro e più semplicemente tutti i residenti, hanno diritto a parcheggi "gratuiti".

La Circolare dei Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti prot. n. 1712 del 30/03/2012 prevede che:

"qualora il comune assuma l'esercizio diretto del parcheggio con custodia o lo dia in concessione ovvero disponga l'installazione dei dispositivi di controllo di durata della sosta...,...su parte della stessa area o su altra parte nelle immediate vicinanze, deve riservare una  adeguata area destinata a parcheggi rispettivamente senza custodia o senza dispositivi di controllo di durata della sosta".

Per tali motivi l'eliminazione i la sostituzione con altra tipologia di parcheggi, degli stalli gratuiti è ILLEGITTIMA, nè può essere una soluzione per i residenti il parcheggio aperto di recente in zona Pisciotto, collegato con bus navetta al centro storico, che,pur essendo una ottima iniziativa di grande aiuto per la collettività ennese, non risponde di certo alle esigenze dei residenti, poichè non si trova nelle immediate vicinanze come previsto dalla circolare di cui sopra.

Nè può essere una soluzione per i residenti l'annunciata, ma non ancora attiva, riduzione del ticket per il parcheggio a pagamento (stalli blu con abbonamento mensile previsto di 20 euro), in quanto, purchè anch'esso utile, deve essere affiancato alla possibilità di parcheggiare anche in un "adeguato" numero di parcheggi gratuiti, come previsto per legge.

Nel corso di questa amministrazione comunale gli stalli per il parcheggio gratuito erano già stati ridotti sensibilmente, senza essere in alcun modo sostituiti,  a causa di decisioni prese dal precedente assessore, come il divieto di parcheggio nelle vicinanze di Chiese, come l'introduzione di fioriere in alcune vie in onore del decoro urbano,come la concessione di diversi parcheggi bianchi ad attività commerciali o come l'introduzione di parcheggi speciali e pacheggi per i ciclomotori. Tutte iniziative condivisibili se non fosse che a pagarne le spese fossero sempre i residenti con sempre meno parcheggi gratuiti.

Con questa petizione non si intende fare polemica fine a se stessa, ma si intende sollevare la questione dei parcheggi gratuiti in zona Centro Storico, divenuta ormai insostenibile, affinchè l'amministrazione comunale rappresentata dal Sindaco avv. Maurizio Dipietro e l'Assessore con delega alla viabilità e ai trasporti urbani avv. Biagio Scillia, come previsto dalla circolare prot. 1712 del 30/03/2012 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ripristinino il numero degli stalli gratuiti precedenti all'introduzione del nuovo piano parcheggi o mettano in atto, nell'immediato, iniziative, quali ad esempio pass gratuiti residenti o parcheggi ad uso esclusivo, volte a risolvere quanto prima i disagi provocati ai residenti.

Il Comune ha il dovere di ascoltare i propri cittadini: la riqualificazione della Città passa prima di tutto dalla soddisfazione dei propri cittadini.

Questo il link per chi volesse firmare la petizione popolare

https://www.change.org/p/enna-parcheggi-gratuiti-riservati-ai-residenti?recruiter=49678798&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink&utm_campaign=share_petition

Marco Castagna

 

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Commenti   

 
0 #4 Rossi 2018-09-08 13:28
Questa amministrazione per quel mi riguarda è “scarsa”. Questa volta però anche con ritardo ha imboccato la strada giusta. Le lamentele erano prevedibili .qualsiasi cambiamenti è prima auspicato e poi criticato. A me pare giusto ch finalmente si trovi La possibilità di parcheggiare con facilità. Ora bisogna intervenire nella zona monte
Citazione
 
 
-1 #3 Eugenio D. 2018-09-08 09:11
Basterebbe poter camminare 50 metri in più per avere i parcheggi gratuiti: Belvedere, Castello... è una menzogna quella nel quale affermate che non ci sono posti gratuiti. Ed è ancora più una mancanza di onestà intellettuale far finta di nulla nei confronti del parcheggio a Pisciotto con annessa navetta gratuita (che non esiste in nessun comune).
Se poi volete fare gli snob perché state al centro storico ma siete talmente miserabili da non poter pagare 20 euro al mese, beh, non è certo un problema del Comune.

Chi abita ad Enna bassa o abita a Pergusa per anni è stato costretto a consumare benzina in eccesso perché voi "avevate il sacrosanto diritto di parcheggiare sotto casa". Oggi diversi di noi prendono la navetta e si muovono in perfetta autonomia, iniziate a smuovere il xxxx anche voi che male non fa.

Ricordate che quando andate a Catania, Palermo o qualsiasi altra città, pagate e state muti.

Ecco, iniziate con lo stare muti!
Citazione
 
 
+6 #2 Salvo R. 2018-09-05 21:35
Citazione Nibbio 55:

Ma qualcuno glielo può spiegare...


Caro Nibbio55 te la sei sparata grossa. Lo dici tu che il residente non ha alcun diritto? E cita la fonte normativa se ne sei capace.
Il residente del Centro Storico a cui gli si toglie ogni possibilità di parcheggiare liberamente non può essere penalizzato rispetto agli altri cittadini. Non dico che non bisogna installare le strisce blu o i parcheggi a mezz'ora, ma devi dare la possibilità di avere in proporzione (per legge, v. Nuovo Codice della Strada), anche i parcheggi liberi per non obbligare ad esborsi (ticket o abbonamenti) chi abita quelle zone, penalizzandolo, nei confronti degli altri.
E' così in ogni parte del mondo: i residenti dei centri storici hanno diritto ai pass gratuiti per i parcheggi e se prevista, per la ZTL.
Citazione
 
 
-6 #1 Nibbio 55 2018-09-03 23:43
Ma qualcuno glielo può spiegare che sulla strada non ha nessun diritto chi ci abita , se non invalido, bensì chi ci passa. Peccato non concedere il parcheggio gratuito a tutti i residenti, così tutti gli altri gli paghiamo il garage perenne. Ma che roba circola di questi tempi !!!!
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna