Parliamone insieme

Migranti denunciati per droga: la Cooperativa Ippocrate precisa

Abbiamo appreso ieri mattina dell’intervento delle forze dell’ordine presso la nostra struttura. cooperativaippocrateNel nostro difficilissimo lavoro di accoglienza tutto può accadere, anche di rischiare paradossalmente di essere citati dalla stampa o dai social come se ci fossero delle responsabilità della Cooperativa Ippocrate;

allora è necessario da parte nostra chiarire e precisare che proprio nel quotidiano lavoro che i nostri operatori svolgono con grande attenzione anche in collaborazione con diverse associazioni di volontariato presenti nel territorio, avevamo evidenziato per iscritto agli organi competenti il sospetto di uso di sostanze stupefacenti; 

che alla luce di ciò, avevamo peraltro autonomamente predisposto un sistema di video sorveglianza manomesso ancor prima dell’attivazione. 

Tutto ciò nello spirito della collaborazione e in linea con le responsabilità operative e i compiti di sorveglianza che costantemente vengono da noi segnalati alle Istituzioni competenti. 

Ringraziamo pertanto le forze dell’ordine per l’eccellente operazione e controllo del territorio perché rappresentano per noi un elemento di garanzia e di sicurezza di quanti quotidianamente si spendono per una maggiore qualità dell’accoglienza. 

Ci sembra doveroso anche chiarire che la maggior parte dei nostri ospiti accolti nelle nostre comunità sono ragazzi che frequentano la scuola , fanno sport e hanno partecipato a parecchie iniziative organizzate dalle associazioni locali e ci piace ricordare che proprio venerdì faremo una conferenza stampa nella sede di Pergusa alle ore 16:00 per presentare la squadra di Calcio Multietnica  denominata ‘’ La Porta del Mondo ’’ , in questa occasione sarebbe interessante sentire la solidarietà dei cittadini e dei media  per sottolineare gli aspetti positivi dell’accoglienza. 

Il Presidente pro-tempore

Paolo Colianni

 

 

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Commenti   

 
-2 #1 Eugenio 2018-08-31 11:13
Secondo me ha ragione il presidente pro tempore (persona della quale i trascorsi politici parlano chiaramente a suo favore sulla sua onestà intellettuale).

Gli immigrati vanno a scuola.

C'era la verifica di Chimica e Biologia e hanno portato l'esperimento in classe dimostrando gli effetti della natura sulle piante di Cannabis.

Contestualmente , in un'altra classe, c'era la verifica di Economia Aziendale. E di cosa vuoi parlare se non del traffico di droga, visto che tutte le altre attività sono in crisi?

Per cui, sul serio Presidente Colianni: continui con la sua cooperativa specchio di quest'Italia onesta che non fa nulla per interesse personale o familiare e sopratutto da lavoro ad operatori altamente specializzati.
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna