Parliamone insieme

Sicurezza nei luoghi di lavoro: prevenzione rischi fisici nel periodo estivo

Da diversi mesi l’edilizia è in crisi e i lavoratori non riescono a trovare lavoro nel settore delleschilirò cgilcostruzioni ma questo non esula dal porre l’attenzione sempre di più sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Constatiamo che gli incidenti nei luoghi di lavoro, in tutta Italia, sono all’ordine del giorno soprattutto sui cantieri edili , pertanto è opportuno prevenire in ogni modo queste tragedie.

Per quanto riguarda l’organizzazione del lavoro vanno programmate pause indicativamente di 10 minuti ogni ora di lavoro e vanno attuate dal preposto e non lasciate alla determinazione del singolo lavoratore. Tali pause vanno svolte in un luogo fresco o comunque in aree ombreggiate. In caso di assenza di zone (per esempio per la stesura asfalto) vanno predisposi ombrelloni da cantiere. Occorre inoltre programmare i lavori più faticosi in orari con temperature più favorevoli e programmare la sospensione dei lavori nelle ore più calde. Al riguardo la normativa attuale prevede la possibilità di CIG riconosciuta dall'INPS per condizioni meteorologiche avverse, a partire dalla condizione di temperature superiori a 34°.

Con lo stesso sistema va programmata una rotazione nel turno fra i lavoratori esposti e va sempre garantita la disponibilità di acqua potabile nei luoghi di lavoro. Vanno poi evitati lavori “isolati” e vanno programmati i turni di lavoro dei lavoratori maggiormente “fragili” (fumatori, obesi, malati di cuore), nelle ore meno calde,con pause programmate più lunghe oppure la sospensione dal lavoro.

Il lavoro in cantiere, già di per se faticoso ed usurante, in estate con le alte temperature, può essere altamente rischioso.

Tuttavia, constatiamo che in molti casi le indicazioni sulla sicurezza disposte dalle norme in materia , non vengono del tutto applicate in diversi cantieri si lavora con la fretta di consegnare i lavori nel più breve tempo possibile, in nome della logica del profitto. Viene considerato il lavoro una merce, tralasciando il rispetto per la dignità del lavoratore.

Per tali ragioni la Fillea intende attenzionare il problema, sottolineando che la prevenzione nei luoghi di lavoro è un obiettivo che devono porsi le imprese, i lavoratori e tutte le organizzazioni sindacali.

Alfredo Schilirò

Segretario Generale Fillea Enna

 

 

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna