Parliamone insieme

dunarea de jos 2018

Analizzare il senso del tema Migranti con coscienza

Esprimiamo li nostro convinto e pieno appoggio all’Assessore Domenico Bannò, da qualche giorno, nelmigranti mirino della rete  per avere espresso la propria visione su un tema  attualissimo,  quello dei  Migranti.

Pensiamo che l'assessore Bannò stia portando avanti il  lavoro  con impegno, serietà e passione, dedicando  tempo al suo incarico.

Come normale per tutti coloro che, ricoprono incarichi pubblici, l’agire amministrativo è oggetto di attenzione, critica, commento da parte della pubblica opinione: è giusto, è democratico che ciò accada, purché non si travalichino i limiti del rispetto.

Relativamente alla richiesta di revoca del mandato da parte del MS5  di Agira dell’assessore  Domenico Bannò, ci troviamo  totalmente in disaccordo.

Prendiamo  atto che,  gli attacchi di cui egli è vittima in rete da parte di  militanti Ms5 e Fratelli d’Italia, non partano dal presupposto del dialogo, ma mirano ad esasperare un tema di attualità che di vertici nazionali di lega e Ms5 cavalcano sul filo di xenofobi pensieri.  

In verità per gli esponenti MS5 andrebbe fatto un discorso a parte , qual è la posizione del presidente della camera Fico?, e qual è quella del ministro di Maio e del Ministro Toninelli….. noi non abbiamo ancora capito, ma credo nemmeno loro….)

Non siamo abituati a fare polemica e non la vogliamo, ovviamente, fare nemmeno ora.

Non siamo a scrivere contro qualcuno; invitiamo ad analizzare il senso del tema “Migranti” con assoluta coscienza.

Invitiamo a riflettere sulle scelte che le forze politiche al governo stanno intraprendendo, e invitiamo gli stai membri ad affrontare seriamente la questione sulla vita umana. Invitiamo chi scrive a riflettere sull’a bontà intellettuale del nostro assessore.

Giuseppe Caramanna e Giuseppe Bertolo

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna