Spazio idee
captcha
Newletters

luisa lantieriarmando glorioso def

Proteggiamo la nostra pelle

Freddo e vento sono i principali responsabilidella secchezza cutanea,che può provocare rossori e screpolature e nei casi più gravi vere e proprie spaccature.

Perchè avviene tutto questo?

La nostra pelle è ricoperta da una sorta di velo protettivo, definito ” film idrolipidico”, che è costiuito principalmente da acqua e dai lipidi(grassi) prodotti dalle ghiandole sebacee, le cui funzioni principali sono quelle di assicurare il mantenimento del PH e dell'idratazione superficiale dell'epidermide. Quando si è esposti alle basse temperature, si mette in atto il fenomeno della vasocostrizione periferica, cioè i vasi sanguigni della pelle si contraggono in modo da non disperdere il calore all'esterno.Questo meccanismo è fondamentale per la sopravvivenza, ma mette in grosse difficoltà la pelle, che si trova così a ricevere meno sangue, e quindi meno nutrimento,e rallenta di conseguenza i propri processi, tra cui la produzione di lipidi da parte delle ghiandole sebacee. Da questo deriva un danno al film idrolipidico con la conseguente disidratazione.

I fattori a rischio

Non solo le basse temperature ma anche il vento è una delle cause princpali dlla secchezza della pelle. Ma anche i riscaldamenti in casa e in ufficio favoriscono il processo di disidratazione.Infatti le basse temperature dell'esterno e la scarsa umidità degli ambienti chiusi sono i due fattori che influenzano la secchezza cutanea.

I sintomi

Desquamazione

cioè le cosiddette screpolature

Ipercheratosi

cioè l'ispessimento

Prurito

nelle zone meno ricche di ghiandole sebacee

Sensazione di pelle che tira

conseguenza di una ridotta elasticità. A volte la pelle è talmente

secca che si può addirittura spaccare (soprattutto a livello delle mani) oppure favorisce la comparsa di arrossamenti.

Crema o siero

La differenza tra i due sta nella texture che nei sieri è più leggera e più simile a un gel mentre nelle creme è più corposa.

I sieri arrivano più in profondità nella pelle. Nel caso di pelle molto danneggiata si posssono usare i due prodotti insieme.

Ma ancora in commercio sono reperebili diversi prodotti di differenti categorire.

Umettanti

come il gliecerolo per esempio, il sorbitolo e ancora il collagene e l'elatistina, questi prodotti sono indicati per tutte le zone.

Filmogeni

Sono sostanze oleose che agiscono producendo indirettamente un'impermeabilizzazione della superificie cuitanea impedendo la perdita di acqua nell'esterno.Rientrano in questo gruppo la vasellina, la lanolina, paraffina . Sono costituite da emulsioni olio in acqua oppure acqua in olio le prime sono indicate per il corpo le altre per il viso.

Idratanti

Sono soluzioni cosmetiche di comprovata efficacia come la cera d'api, il bisabololo derivato dalla camomilla, l'allantoina, il tocogferollo che ha anche attività antiossidante.

Per concludere che sia la pelle del viso delle mani o del corpo occorre sempre idratare, nutrire e proteggere.

Fatima Pastorelli

Qr Code