Angolo Benessere
captcha
Newletters

Magnetismo: attrazione fatale?

Già Greci e ai Romani conoscevano la proprietà che hanno i magneti naturali di attrarre il ferro, in magneteparticolare la magnetite (ossido ferroso-ferrico), ma la più antica citazione dei magneti come mezzo di cura appare sull’Atharvaveda, testo redatto in India intorno al 1500 a.C.

Le antiche civiltà attribuivano ai magneti un potere magico, sarà però solo a metà del Seicento che un medico di corte della regina Elisabetta, scoprì l’esistenza dei due poli magnetici, da lì si susseguirono gli studi e le sperimentazioni, fino all’Ottocento con Faraday, per arrivare alla teoria quantistica.

Anche il Feng Shui, oggi così di moda, si ricollega all’antica geomanzia taoista che stabiliva gli influssi di un luogo, così, se la testiera del letto è orientata verso nord e i piedi verso sud, facilitiamo il flusso del magnetismo terrestre attraverso il nostro corpo, inducendo un sonno ristoratore.

Da pochi anni vengono confermate le intuizioni delle antiche tradizioni mediche, come quella ayurvedica o quella cinese che utilizzavano i magneti a scopo terapeutico, fino a Paracelso, grande

alchimista svizzero che nel Cinquecento diede la prima spiegazione “scientifica” sulla loro efficacia. Si è scoperto infatti che le forze magnetiche agiscono soprattutto sui liquidi e sul sangue, grazie all’attrazione che esercitano sul ferro ematico, così il sangue diventa più fluido e si ha un effetto antidolorifico e antinfiammatorio.

poliOgni cellula del nostro corpo è in realtà un piccolo magnete, le molecole che la compongono sono fatte di particelle elettricamente cariche e la stessa comunicazione tra cellula e cellula si basa su impulsi bioelettrici, che avvengono alla velocità della luce. La Terra stessa è dotata di un enorme campo magnetico, di due poli magnetici, che influenzano il clima, i fenomeni geologici, la nostra stessa salute. I poli magnetici della Terra non coincidono con i poli geografici: al contrario, il polo nord magnetico è in un punto vicino al Polo sud e il suo polo sud magnetico è nelle vicinanze del polo nord. Per convenzione l’estremità dell’ago magnetico della bussola che indica il nord geografico è segnata come polo nord dell’ago magnetico: questo perché il polo nord dei magneti sarà naturalmente attratto verso il polo sud magnetico della Terra che si trova a nord, e viceversa. I poli dei magneti usati nella magnetoterapia sono segnati, in tutto il mondo, secondo questo principio. Per capire quanto il magnetismo ci influenzi basti pensare che il segreto dell’orientamento del piccione viaggiatore e degli uccelli migratori risiederebbe in un piccolo organo situato sulla testa che riconosce il campo magnetico terrestre, sembra inoltre che tracce di magnetite si trovino anche nell’epifisi umana, il terzo occhio o sesto chakra dell’antica medicina indiana.

Gli esperti in biomagnetica in America, Russia, Giappone, Inghilterra, Francia, negli ultimi cinquanta anni hanno indagato la natura e la portata del campo magnetico e il suo effetto sugli organi viventi. Le conclusioni dei ricercatori possono riassumersi così: i sistemi viventi sono molto sensibili a un campo bussolamagnetico e l’effetto magnetico raggiunge ogni cellula del corpo per effetto del carattere altamente pervasivo del magnetismo. I magneti dunque, se applicati correttamente, esercitano un effetto positivo sul modello di comportamento della risposta elettrica. L’elettricità e il magnetismo sono manifestazioni

della stessa energia di base e sono strettamente connessi. Il corpo umano si può paragonare ad una batteria elettrica ed è capace di emanare onde elettromagnetiche a 80 milioni di cicli al secondo. Basta fare una prova concreta: se si mette la mano sulla radio e la si pone nella direzione nord-sud, il suono diverrà più chiaro e migliore, questo effetto è prodotto dall’elettricità e dal magnetismo presenti nel corpo. Tutti i nostri organi creano i loro campi magnetici di varia intensità, questi campi non rimangono statici ma fluttuano in continuazione, soggetti agli stati di attività/riposo, alle influenze esterne e all’energia assorbita sotto forma di cibo. Per la salute fisica è indispensabile che sia conservato l’equilibrio dei campi magnetici individuali e dei singoli organi. Parrebbe che l’essenza della magnetoterapia consista nella conservazione dell’equilibrio dei campi magnetici all’interno del corpo, con l’aiuto dei magneti permanenti preparati dall’uomo. Il contatto magnetico attiva immediatamente il contenuto di ferro del sangue e genera una leggera corrente. Inoltre il processo di ionizzazione (dissociazione di atomi o molecole in particelle cariche elettricamente) si accelera, migliorandone il flusso attraverso le arterie e le vene. I magneti terapeutici, a differenza di quelli che si trovano in natura, hanno una sola polarità: Nord (negativo) e Sud (positivo). Il polo Nord sembra essere molto efficace nelle malattie causate da infezioni batteriche, nelle artriti, le ustioni, gli eczemi, i disturbi delle orecchie e ai denti, il gozzo, le infezioni ai reni, mentre il polo Sud funzionerebbe su tutti i tipi di dolori, come le nevralgie, sulla rigidità, sui gonfiori e sulle debolezze, come una digestione lenta, debolezza degli arti, dei muscoli, disturbi cardiaci.

Il trattamento con i magneti viene di solito praticato in due modi: il polo scelto viene messo a contatto con la parte del corpo colpita, che può anche rimanere coperta senza esercitare alcuna pressione. Abbiamo già detto che il corpo stesso è un magnete e ha lati magnetici, per cui, quando si devono applicare dei uomo schienamagneti sia a destra che a sinistra, oppure sotto entrambi i piedi e le mani, il polo nord va applicato al lato destro (piede o mano) e il polo sud al lato sinistro (piede o mano). Se bisogna applicare i magneti alla parte superiore e inferiore del corpo bisogna applicare il polo nord alla parte superiore e il polo sud alla parte inferiore. Allo stesso modo, se vanno trattate magneticamente la parte anteriore e posteriore, il polo nord va collocato sulla parte anteriore e il polo sud sulla parte posteriore. Si deve comunque dire che queste regole di applicazione sono di natura generale e non sono in alcun modo rigide.

Esistono anche cinture e collane magnetiche che si indossano sui polsi, sulla gola, sulla pancia, sulle ginocchia. Un’altra forma di magnetoterapia consiste nel bere acqua magnetizzata, il modo ideale di magnetizzare l’acqua o qualsiasi altro liquido, è di riempire d’acqua due bicchieri, bottiglie o  recipienti simili, con il fondo piatto e mettere uno di tali contenitori al centro di un magnete, sulla parte del polo nord e l’altro recipiente sul polo sud di un altro magnete. I contenitori scelti dovrebbero essere di vetro, di acciaio inossidabile o di plastica, in modo che il magnetismo possa passare liberamente e  trasmettersi al liquido. I contenitori possono essere tenuti sui magneti per quante ore si vuole, in modo che si possano magnetizzare i liquidi in gradi diversi. Il contenuto può essere mischiato per ottenere acqua bipolare, oppure può essere lasciato separato in modo da avere una bottiglia con liquido magnetizzato positivamente e una bottiglia con liquido magnetizzato negativamente. (www.altrasalute.it)

Tutte le case abitabili sono realmente abitabili?

In base alle leggi attuali, perché un edificio (casa, ufficio, scuola, asilo, ecc.) possa essere definito abitabile, deve essere costruito secondo a dei progetti che ne assicurano la stabilità della struttura, l’igienicità e la terapiasicurezza degli impianti (idraulico, idrico, elettrico, termico, ecc.). Nulla viene richiesto per tutelare la reale vivibilità , che dipende essenzialmente dall’energia pulita degli ambienti e del luogo, trascurando così tutte quelle congestioni, di origine naturale ed artificiale, che ne abbassano il livello (spesso anche notevolmente). Le principali cause di congestione, rilevate fino ad ora da esperti del settore, sarebbero queste:

Radiazioni cosmo-telluriche, derivate dall’interazione della terra con il cosmo (rete di Hartmann e di Curry, faglie, corsi d’acqua e cavità sotterranei, giacimenti minerali, ecc.

Elettrosmog, generato da tutte le apparecchiature elettriche, dagli stessi impianti tra le mura domestiche, da tutte le linee esterne di distribuzione di corrente, dai cellulari e relativi ripetitori, da antenne radiotelevisive, radar, ecc.

Anomalie geomagnetiche (provocate dall’interferenza di materiali metallici sul campo magnetico terrestre). 

Radioattività, derivata dai materiali da costruzione, dai gas sotterranei e dall’aria. 

Esalazioni tossiche, provenienti da materiali artificiali e dallo smog esterno.

Condizioni precarie dell’aria (umidità, temperatura, ionizzazione).

Reazioni biologiche, originate dalla decomposizione o dalla vicinanza di organismi malati.

Reazioni psichiche, generate da forti emozioni, traumi e fobie.

Colori non appropriati, utilizzati solo per un gusto estetico ignorando il loro effetto positivo o negativo sulla persona (tinteggiatura delle stanze, colore del mobilio e degli accessori). 

Onde di forma negative (causate da spigoli vivi di mobili, oggetti, pareti, ecc.).

lettopiantaOra parliamo del letto, forse l’ultima cosa dell’arredamento della camera da letto che viene considerata, ma la sua importanza è fondamentale se teniamo alla nostra salute. Dormiamo circa un terzo della nostra vita e sostiamo molto più nel letto che in qualsiasi altro posto, divano, sedie ecc. ma guai se non perdiamo molto tempo nella scelta di un bel divano o in delle sedie ergonomiche (quante prove abbiamo fatto per sentire se il divano o le sedie erano confortevoli?). Eppure sempre di più le esigenze stanno cambiando, ci si è finalmente accorti che un buon sonno ristoratore non può escludere un buon letto e relativo materasso.

Alcuni consigli in ordine di importanza:

•Il letto ed il materasso non devono assolutamente contenere parti metalliche (per i motivi citati sopra) e ridurre al massimo quelle sintetiche (materassi migliori: in lana, cotone, cotone e cocco, feltro di canapa, in lattice, ecc.). Il miglior materiale per la struttura del letto è il legno, eventualmente trattato con sostanze naturali e traspiranti.camere letto

•Il contenitore del letto dovrebbe essere aperto per permettere il riciclo dell’aria evitando umidità e relative muffe, e una pulizia energetica.

•Il piano di riposo dovrebbe essere collocato a circa 40 centimetri dal suolo per impedire il contatto con la polvere irritante del pavimento.

•Il materasso, la biancheria e le coperte dovrebbero avere colori chiari con tonalità del bianco, verde e azzurro molto chiari, senza disegni, o quantomeno con disegni poco marcati e armonici.

•La lunghezza minima del letto dovrebbe corrispondere alla lunghezza di chi vi dormirà, più 20 cm.

Giusi Stancanelli

 

Qr Code