Spazio idee
captcha
Newletters

Ricciole e triglie: bontà di mare

Ricciola

 

Il sapore è simile a quello del tonno e ha poche lische, ha carni compatte e rosee, inoltre è facile da sfilettare perché ha poche lische. La colorazione varia molto in base all'età, ma gli adulti in genere hanno dorso grigio o bruno che sfuma nell'argento.

E' un pesce dalle carni deliziose al pari di branzino e orata.

 

 

 

Come sceglierla: deve avere un odore delicato, gradevole, non ammoniacale.

L'aspetto deve essere compatto, brillante, di colore vivo, completamente privo di striature rosse, che ne denotano poca freschezza. Il suo aspetto deve essere brillante, il corpo rigido e sodo le squame aderenti. L'occhio vivo e sporgente con la pupilla nera non arrossata. La pancia non deve essere gonfia.

 

 

Come conservarla: la ricciola è un pesce delicato che soffre il congelamento, le sue carni decongelate tendono a cambiare colore, consistenza e sapore,quindi si consiglia di consumarlo il prima possibile. Se si acquista la ricciola intera questa deve essere eviscerata e lavata accuratamente . E' possibile conservarla in frigorifero , ben coperta da pellicola alimentare o chiusa in un sacchetto per due giorni al massimo.

 

 

In cucina: è un pesce che si presta a tutti gli usi. Se piccolo, dopo averlo pulito può essere cotto in forno, per esempio al sale. Ottimo arrostito alla griglia. Attenzione a non cuocerla troppo perché la carne diventa stopposa. E' un pesce utilizzato per i sushi e vale la pena apprezzare la qualità e il sapore della carne cruda.

 

 

 

Triglia

Ne esistono due tipi quella di mare e quella di scoglio. La prima è più argentea e più piccola e soda, mentre la seconda più bruna e leggermente più grande.

E' un pesce dal sapore molto deciso. La triglia è ricca di sali minerali fra i quali calcio, fosforo, ferro, magnesio, selenio , vitamina A e ottimo livello di proteine.

 

 

Come sceglierla: per riconoscere una buona triglia bisogna fidarsi a tutti e cinque i sensi. Prima di tutto la vista, il suo sguardo deve essere vivo e sporgente,con la pupilla nera, non arrossata né opaca. Il secondo aspetto da controllare è l'odore che deve essere delicato, gradevole non ammoniacale. L'aspetto deve essere brillante, il corpo rigido e sodo e le squame aderenti. Il colore è un elemento essenziale per riconoscere la freschezza. Sia le triglie di scoglio che quelle di sabbia hanno un colore più intenso appena pescate che si attenua con il passare del tempo. Infine provate a toccare la coda che non deve apparire rigida o fredda.

 

 

Come conservarla:le triglie sono un alimento delicato,e per questo va consumato il prima possibile. Si possono conservare in frigo per un massimo di due giorni. Oppure si possono anche conservare in freezer negli appositi sacchetti per un massimo di tre mesi.

 

Fatima Pastorelli

 

Qr Code