Spazio idee
captcha
Newletters

Ospiti a casa: come preparare la tavola

A volte avere ospiti a cena o a pranzo può rilevarsi un momento di ansie e incertezze.

Cosa cucinare? Come preparare la tavola? Come distribuire i posti in tavola?

Se non siete molte esperte in cucina sarebbe meglio indirizzarvi verso piatti di sicura riuscita. Per il resto attenetevi a semplici regole di galateo e date libero sfogo alla vostra fantasia.

 

 

 

 LA TAVOLA

Una tavola raffinata la si riconosce proprio dalla tovaglia che deve essere di tinta unita, elegante, meglio se bianca. Dovrà scendere dal tavolo almeno 25-30cm affinché non dia un'immagine misera, più lunga darebbe fastidio.

Su una tavola raffinata il centrotavola è d'obbligo, solitamente può consistere in un vaso di fiori intonati con i colori delle stoviglie, possono essere fiori freschi o secchi. Oppure come centrotavola si possono utilizzare quelli composti da una o più candele, l'importante che sia in armonia con tutto il resto. Potete armonizzare la tavola anche con sottopiatti in tinta unita del vostro colore preferito.

 

 

 

 

LE STOVIGLIE

I bicchieri dell'acqua e del vino vanno posizionati di fronte al piatto, spostati leggermente verso destra col bicchiere del vino a sinistra.

A destra del piatto ponete il coltello con la lama rivolte verso l'interno, poi il cucchiaio. A sinistra ponete le due forchette. Il tovagliolo va messo a destra.

Il pane va messo in un cesto intonato al centro della tavola.

Il caffè dovrebbe essere versato direttamente nelle tazzine giù nelle mani dei commensali che si sono trasferiti dopo la cena o il pranzo in salotto. Se non volete rischiare servitelo a tavola.

Dopo il caffè sono d'obbligo liquori, amari o vini particolari.

Serviteli nei bicchieri adatti, lasciando sul tavolo un vassoio con un portaghiaccio, dolcini e cioccolatini affinché gli ospiti possano servirsene direttamente.

 

 

 

 GLI OSPITI

Anche la disposizione degli ospiti è importante e in certe occasioni non va lasciata al caso.

In famiglie di antica tradizione i padroni di casa siedono a capotavola, l'uno di fronte all'altro, alla destra di lei l'uomo più importante, alla sinistra l'uomo che viene subito dopo per l'età e il grado; alla destra del marito siederà la donna più importante, alla sinistra la figura femminile che viene subito dopo per l'età e grado; tutti gli altri ospiti si alternano in maniera tale che i mariti e le relative mogli non siano mai sedute l'uno accanto all'altro. Queste sono semplici regole di galateo quando ci troviamo in occasioni importanti e in presenza di una persona autorevole.

 

 

 

 

UNA TAVOLA RUSTICA

Una tavola rustica è l'ideale per trascorrere un'allegra serata in compagnia degli amici più cari. Anche in questo caso è la tovaglia la base di tutto : colorata, e del tutto informale. Qui no c'è la necessità di seguire alla lettera certe regole; ricordate solo di porre sempre il coltello e il cucchiaio alla destra del piatto e la forchetta alla sinistra; il resto è a vostra discrezione. Se avete i piatti della nonna diversi tra loro potete sfruttarli in modo originale: mescolateli tra loro senza problema.

Una tavola rustica si accosta molto bene al legno, quindi sbizzarritevi a disporre salumi vari e altre portate su taglieri e vassoi di legno, invece che sui classici piatti da portata.

 

 

Fatima Pastorelli

Qr Code