Sport

Simone Patrinicola verso l’European Le Mans Series

Presentata questa mattina a Pergusa la stagione motoristica 2018 che vedrà protagonista Simone Patrinicola. Il ventiquattrenne talento ennese si è laureato lo scorso anno campione italiano under 25 ed è attualmente vice campione assoluto del Campionato Italiano Sport Prototipi. simone patrinicola

Il 2018 vedrà Simone impegnato nel campionato Master Tricolore Prototipi (categoria Cn) che avrà l’obiettivo di preparare l’atleta ennese all’European Le Mans Series, manifestazione di livello europeo che prevede gare nelle più prestigiose piste d’Europa.

Presenti questa mattina il responsabile del Team Autosport Sorrento Tonino Esposito assieme all’ingegnere Antonio Palmiotto, il presidente dell’Ente Autodromo di Pergusa Mario Sgrò, l’assessore allo sport del Comune di Enna Dante Ferrari, il delegato provinciale del Coni Angelo Sberna ed il presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Enna Fabio Montesano. A moderare gli interventi il giornalista Riccardo Caccamo, in apertura i saluti di Don Giuseppe Rugolo che si è soffermato sul valore della passione nella vita di ogni individuo.

Tutti gli intervenuti si sono complimentati con il forte corridore ennese, sottolineando come egli rappresenti un assoluto talento delle gare e come ognuno, per ciò che concerne le proprie competenze, debba contribuire ad agevolare e coltivare il talento.

Massima disponibilità è stata data, infatti, da Mario Sgrò, in qualità di rappresentante dell’ente autodromo, affinché l’impianto sia messo a disposizione di Simone Patrinicola: ogni mese un weekend, ha dichiarato Sgrò, sarà riservato alle prove libere a pagamento. Sulla stessa scia l’intervento dell’assessore Ferrari, il quale si è soffermato sulle prossime migliorie che il Comune apporterà alle tribune dell’autodromo.

Fabio Montesano ha parlato di Simone Patrinicola come di una vera e propria eccellenza della città, sottolineando come in ambito sportivo oggi siano presenti tutta una serie di norme ed agevolazioni che possano incentivarne lo sviluppo. Si è parlato anche di un possibile ruolo di testimonial di Simone nelle scuole, come suggerito da Angelo Sberna, per parlare ai giovani ed inculcare loro i valori della sicurezza stradale.

Al termine il talento ennese ha ringraziato tutti i presenti, il suo team (che considera ormai come una seconda famiglia) e gli sponsor, augurandosi di poter, anche in questo nuovo anno, festeggiare ancora altri trionfi.

Filippo Occhino