Parliamone insieme
captcha
Newletters

Sanità - OO.SS. Atteggiamenti arbitrari e dilatori della Direzione Aziendale

 

E' doveroso informare sui fatti gravi avvenuti in ultimo nella seduta di delegazione 

asp managment

trattante del 29/11/2017 di convocazione per la sottoscrizione definitiva del Contratto Collettivo Integrativo Aziendale. Da tempo, già da dicembre 2016, si chiede l’avvio delle procedure per l’attribuzione delle P.E.O. (fasce economiche) Posizioni Organizzative e Coordinamenti in favore dei dipendenti aventi diritto.

Nonostante la disponibilità a definire celermente tali istituti per concludere l’iter di Legge per l’immediato avvio, inspiegabilmente l’amministrazione continua a modificare arbitrariamente quanto definito e concordato, producendo di fatto ulteriori rinvii che danneggiano i beneficiari in diritto di tali istituti nonché di nocumento al miglioramento dell’efficienza dei servizi (abbattimento delle liste di attesa, miglioramento dell’organizzazione del lavoro, valorizzazione delle risorse umane , potenziamento della forza lavoro in area di emergenza ecc.). E’ evidente agli occhi di tutti, nonostante l’abnegazione e spirito di sacrificio nonché professionalità di tutti gli operatori, lo stato di inefficienza del Pronto soccorso, basti vedere i tempi di attesa. Nonostante tutte le sigle sindacali, gli RSU e l’Amministrazione stessa avevano, per l’ennesima volta concertato le ipotesi di contratto sottoscritto il 26 Luglio 2017, nonostante l’ennesimo ingiustificato ritardo amministrativo, in data 28.11.2017, l’Azienda ha convocato le OO.SS. per la sottoscrizione definitiva al giorno successivo. Ma ancora una volta vengono cambiate le carte in tavola, e ancora un volta si continua a derogare in spregio assoluto delle basilari regole di condotta sindacale e soprattutto in spregio di chi da anni attende invano un legittimo e giusto riconoscimento economico. Poiché non è più tollerabile alcuna scusa o rinvio si è proceduto immediatamente a diffidare l’Amministrazione ad adempiere affinché fossero subito promanati i bandi per le PEO per le posizioni Organizzative e per i Coordinamenti, anche perché, tale condotta amministrativa, espone a un evidente danno giuridico ed economico i lavoratori.

Noi ci ostiniamo a volere perseguire ogni attività dando ogni disponibilità utile affinché si possa definire celermente il CCIAA, invitando l’Amministrazione a recedere da atteggiamenti arbitrari dilatori e contrari alla corrette relazioni sindacali che ci allontanano dalla soluzione della vertenza. Non è più tollerabile che non sono affrontati i veri problemi, figuriamoci risolverli e visto anche lo stato in cui si è ridotta la Sanità Ennese, sarebbe auspicabile un atto di responsabilità della Direzione Generale e Amministrativa, assumendosi le decisioni consequenziali, evitando di contribuire alla liquidazione della Sanità Ennese.

 

Le Segreterie Provinciali:

Fp Cgil , Cisl Fp , Fials Confsal , FSI , Nursind , Ugl

 

 

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Commenti   

 
0 #10 Usciere 2017-12-10 09:58
I soldi non spesi per il personale dove vanno a finire?
Citazione
 
 
+1 #9 corrodoi 2017-12-08 21:02
Sindacati fatevi valere
Citazione
 
 
+1 #8 corrodoi 2017-12-07 21:13
Chi è questo fido scudiero? Le voci nei corridoi dell'Azienda Ospedaliera Sanitaria sulla bocciatura dell'ennesima proposta del Contratto Integrativo Aziendale sono quasi unanime. Arrivati a questo punto occorre che si nomini un Dirigente di fuori che prenda in mano il settore personale dell'Azienda Sanitaria di Enna , troppi errori commessi secondo i revisori dei conti.
Citazione
 
 
+2 #7 Funzionario 2017-12-05 23:23
Girano notizie che o revosori dei ocnti hanno bocciato nuobsmente la proposta dell'Amministra zione . Sarà vero ?
Mamma mia.... Sarà che hanno ragione il fido scudiero e il suo capo ?
Citazione
 
 
+2 #6 antonino 2017-12-03 09:08
Quindi siete tutti d accordo come ha sempre sostenuto la UIL dall'inizio di applicare in modo autentico tutti gli aspetti del contratto integrativo ? Bravi, bene, a questo punto l'amministrazio ne non ha più alibi, non ci sono discordanze sindacali.
Avanti con la professionalità dei lavoratori.
Vediamo cosa succede. Avanti tutta.
Citazione
 
 
+6 #5 Ostetrica 2017-12-01 20:01
Perché non imterrogano libro e Faraci e guardano gli atti ? Spostare fondi non si può fare per dare soldi indiscriminatam ente .Non può essere vero ,ma bisogna che l Amministrazione prenda posizione e dica la verità dei fatti.
Citazione
 
 
+6 #4 Marta 2017-12-01 19:56
É vero la,storia dei fondi a pioggia ,girano registrazioni ...appena toccano una lira in più di quello permesso dall' incentivo scioperiamo senza sindacati ,solo i lavoratori
Citazione
 
 
+6 #3 medico 2017-12-01 16:24
Si, UIl ha fatto girare un esposto tra le corsie a firma di un noto Avvocato Ennese, Esposto inviato alle Autorità di Controllo.
Citazione
 
 
+8 #2 Iscritto 2017-12-01 16:23
Girano voci tra le corsie e non solo voci che la UIL e l'FSI USae non hanno voluto firmare un accordo che si chiedeva di dare soldi a pioggia per toglierli dal fondo dell'incentivo per sempre di tutti i lavoratori. Conoscendo Faraci e Libro non firmerebbero mai . Dove sta la verità ?
Citazione
 
 
+8 #1 Iscritto 2017-12-01 16:06
FsiUsae il Segretario Provinciale e rappresentante legale è MAurizio Libro.
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Qr Code