CNA Informa
captcha
Newletters

Cna: stop al pane fresco nelle festività. Lo ha deciso la Regione

Da domenica stop al pane fresco Domenica 20 Novembre in Sicilia sarà la prima panefestività in cui non sarà possibile comprare il pane fresco. Così ha stabilito, l'ex assessore Lo Bello con un decreto entrato in vigore questa settima che “Al fine di garantire il riposo, la salute ed il godimento dei diritti civili e religiosi degli operatori del settore vieta nelle giornate domenicali e festive l'attività di panificazione.” Chi compra del pane durante questi giorni acquista pane surgelato e precotto. Sono previste delle deroghe per quei giorni in cui le festività cadono in giorni consecutivi così come una deroga può stabilirla il Sindaco sulla base delle esigenze territoriali sentite le organizzazioni firmatarie di contratto. Chi dovesse trasgredire la norma subirà il sequestro del pane e 3000 euro di multa, che potrebbero essere triplicate in caso di recidiva, in questo caso, con conseguente denuncia penale. “CNA e i panificatori sono da anni impegnati in battaglie a tutela del rispetto del riposo dei panificatori e per la tutela della panificazione - affermano Angelo Tirrito e Paolo Cancellieri della CNA – il provvedimento è importante anche perché fissa paletti precisi contro il fenomeno dell'abusivismo e della vendita su aree pubbliche senza il rispetti delle norme igieniche”- Il decreto inoltre stabilisce dei requisiti professionali e formativi che dovranno possedere i titolari dei forni. “La panificazione non è un mestiere che si può improvvisare – proseguono i due dirigenti CNA – nel rispetto della liberalizzazione è giusto prevedere delle qualifiche che deve avere chi produce pane e prodotti da forno per le persone.