Ultime
captcha
Newletters

Enna – Museo virtuale tra Jesi ed Enna ricordando Federico II

Due città unite dalle radici federiciane e che ora si affiancano l’una all’altra nelle federico II delegazionesfide per il futuro. Enna e Jesi non hanno in comune solo la forte impronta lasciata dall’imperatore svevo, ma anche diversi progetti da condividere perché la ricchezza delle glorie medievali porti nuovi frutti.

Accolti con entusiasmo dalla Fondazione Federico II Hohenstaufen Jesi Onlus e dal suo Centro studi, con a capo Fabio Costantini e Franca Tacconi, collaborati attivamente da Lucia Ceppi, il gruppo ennese guidato da Cettina Rosso ed il sindaco Dipietro, ha incontrato il sindaco Massimo Bacci, l’assessore comunale alla Cultura Luca Butini, il coordinatore territoriale dell’Accademia della cucina Mauro Magagnini e la referente della Pro Loco Jesi Anna Maria Epifani, facendo poi una breve escursione nella città natale di Federico II, nella sede della fondazione a lui dedicata e una lunga visita all’interno del museo multimediale “Stupor Mundi”.
Uno degli obbiettivi dei federiciani ennesi è ora quello di dar vita a Enna a un museo virtuale su Federico II, con materiali messi a disposizione dalla Fondazione di Jesi, “concretizzando così il lavoro di scambi reciproci tra Enna e Jesi”, ha aggiunto Cettina, visto che nuovi materiali prodotti all’interno della Settimana federiciana saranno presto inviati allo “Stupor mundi”. Altro traguardo, è quello di stimolare più ennesi possibili (scuole incluse) a visitare il museo jesino.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Qr Code