Parliamone insieme
captcha
Newletters

Questo non è il mio PD, non mi ci riconosco più!

Dopo tanti anni di militanza e impegno nei Giovani Democratici e nel Partito, con il astorinarispetto verso le tante persone che ho cercato di rappresentare da segretario di questa organizzazione, con dignità e onestà, non mi riconosco più nel Partito Democratico, in chi lo governa con arroganza a livello nazionale, regionale e provinciale. 
Dalle tessere, che da pezzo di storia, di impegno e di militanza sono diventate merce a buon mercato per partecipare alle conte o utilizzate come salvagente per salvare una sindacatura, al trasformismo del Partito in un comitato elettorale al servizio del capo di turno.
Questo non è il mio PD, non mi ci riconosco più!
Per me, come già per altri, è arrivato il tempo di decidere del mio e del nostro futuro.
Per questo opto per una scelta dolorosa ma necessaria con i miei principi e i miei valori, che è quella di lasciare il Partito Democratico e i Giovani Democratici.
Io sono sempre rimasto fedele, non ho mai abbassato la testa, il Partito invece ha perso il proprio orientamento. Continuerò ad occuparmi della nostra città in altri modi e in altri contesti. L’impegno politico non è solo rappresentanza o ruoli di primo piano, lo testimoniano i tanti cittadini, meno chi dovrebbe rappr esentarci oggi, che mettono il loro tempo e la loro passione senza secondi fini al servizio di una causa. In questo senso non verrà meno il contributo che potrò dare.

 

Salvatore Astorina già segretario dei GD

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Qr Code