Parliamone insieme
captcha
Newletters

Progressioni Economiche Orizzontali: la maggioranza non vince

Prendiamo atto che quando si tratta di penalizzare i Lavoratori del Pubblico Impiego, già dannegiati usbeconomicamente dai mancati rinnovi contrattuali parte economica e giuridica dal 2009 a d oggi, la macchina amministrativa dello Stato e l'ARAN, si attivano immediatamente per emanare pareri e circolari utili al solo scopo di rimarcare che per parte del ceto medio lavorativo italiano i sacrifici dovranno essere mantenuti e sempre più inaspriti.

Ci riferiamo alla decorrenza retroattiva dei benefici economici in applicazione delle progressioni economiche orizzontali, le cosiddette fasce retributive, che vanno retribuite nell'anno in cui viene approvata la graduatoria, ma cosa ancora più importante è che le stesse non devono riguardare la maggioranza dei Lavoratori ma una quota “ limitata” di dipendenti.

Ci verrebbe da dire evviva il Governo di centro sinistra che non ha fatto nulla per ridare dignità economica ai Lavoratori, ma non sappiamo se a tal proposito sono intervenute le parti sociali rappresentative che dovrebbero fare esclusivamente gli interessi legittimi dei Lavoratori.

Adesso il nodo cruciale: chi si assumerà l'onore di spiegare ai dipendenti in graduatoria per le PEO anno 2015, che si appalese il rischio di responsabilità amministrativa in caso di liquidazione retroattiva delle spettanze? Saranno gli stessi che in largo anticipo rispetto alle decisione dell'ASP hanno quasi sempre la verità in tasca in quanto assidui frequentatori ed interroganti dell' Oracolo di Delfi?

E se la maggioranza non vince? Chi pensa di vincere le elezioni regionali in Sicilia?

Noi aspettiamo con fiducia l'esito delle elezioni di Novembre 2017, che abbinate alle elezioni per la RSU del 2018, permetteranno di intraprendere un rinnovato impegno tutto a favore dei soggetti più deboli del mondo del lavoro, in primis della Sanità Pubblica Siciliana.

Coordinamento Regionale USB P.I.

D'Amico Filippo

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Qr Code