Istituto Lincoln
captcha
Newletters

Erasmus Plus al Lincoln

15 studenti del Lincoln sono stati i vincitori di una borsa di studio nell’ambito del progetto “CON erasmusL’EUROPA 2016”- mobilità KA1.VET programma ERASMUS PLUS. Il progetto, coordinato dall’I.I.S. “Virgilio” di Mussomeli (CL), con il supporto di FORTES IMPRESA SOCIALE di Vicenza, prevede la realizzazione di tirocini all’estero, in Paesi dell’UE, della durata di 5 settimane. Hanno aderito al Consorzio di mobilità l’I.I.S. “ E. Majorana” di Palermo, l’I.I.S.S. “L.Pirandello” di Bivona (AG), l’I.I.S. “A. Lincoln” di Enna, l’I.I.S. “Asiago” di Asiago (VI) e l’I.I.S. “L. Calabrese- P.Levi” di San Pietro In Carlano (VR).

Superata una selezione con esame scritto ed orale, 14 studenti delle quarte classi A, B e C del Linguistico di Enna ed Agira ed uno studente della 4^AFM di Enna, si sono aggiudicati la borsa di studio. Così Roberta Vicino (Agira) e Chantal Stivale (Enna) hanno potuto trascorrere 5 settimane a Sevilla, Chiara Adornetto , Elena D’Urso, Francesca Errigo e Mariasara Ciuro (Enna) si trovano attualmente a Bordeaux; Carol Campanile, Elena Cancilleri, Beccaria Lucia, Martina Coppola, Martina Vicari, Carmelo Gozza (Enna), Michele Onesta, Federico Impellizzeri (Agira) e Giuseppe Grippaldi (AFM – Enna) si trovano a Derry (Irlanda del Nord). Tutti i ragazzi vengono ospitati da famiglie selezionate e prestano servizio presso musei, uffici del turismo, asili per l’infanzia, ostelli della gioventù etc… come Alternanza Scuola – Lavoro. In base alla Convenzione stipulata dal Dirigente Scolastico Angelo Di Dio, l’Istituto, attraverso la referente del progetto, prof.ssa Solma Daniela, si è impegnato a collaborare con la scuola capofila, quale Organismo di Invio, a partecipare agli incontri e a organizzare le selezioni, la preparazione dei partecipanti sul piano pedagogico, culturale e motivazionale, fornendo anche formazione linguistica di supporto. Hanno collaborato i docenti di Lingua ed i lettori, in particolare la prof.ssa Piera Messineo e Dicara Rosalia, accompagnatrici dei relativi flussi di mobilità. Non resta che augurare ai 15 studenti un “In bocca al lupo”, sperando che possa essere per loro una grande opportunità di arricchimento linguistico, culturale e professionale.